I lettori, la posizione del PD e l’IMU

Esce il giornalino. Dopo un po’ cominciano i legittimi commenti. Un lettore: “Si ma alla fine voi siete troppo critici”. Un altro: “Secondo me vi siete messi d’accordo con l’attuale amministrazione, perché siete troppo morbidi”. Un altro ancora: “Non ho ancora capito la vostra posizione: ma siete a favore o contro la maggioranza comunale?”. La copia del giornalino era la stessa per tutti e tre, probabilmente cambiava la predisposizione politica del lettore. Noi cerchiamo di fare informazione, avanzare proposte, muovere critiche: lo facciamo dal nostro punto di vista, non pretendiamo di avere certezze, cerchiamo però di favorire un dibattito, oggi completamente assente. Nel nostro paese latitano le forze politiche ed anche in amministrazione i consiglieri e gli assessori appaiono sempre più silenti e sempre più assoggettati alla volontà di pochi. Il PD al momento è l’unico Partito che, nel suo piccolo, testimonia la sua presenza e si propone di essere al fianco dei cittadini. Riguardo alla posizione rispetto all’amministrazione vogliamo essere liberi da preconcetti e pronti a confrontarci sempre nel merito. Parliamo dell’IMU: il Sindaco di Ausonia Michele Moschetta (PD) ha annunciato che nel suo comune l’aliquota sarà al 3,8%. Apriamo la discussione anche nel nostro comune (sappiamo, ed è ovvio che sia così, che i tecnici e gli amministratori sono al lavoro da tempo sulla questione): ci auguriamo che abbiamo imboccato la giusta direzione. Occorre valutare l’aliquota accompagnata da un regime di detrazioni per compensare l’aumento delle rendite catastali e pensare anche ad un apposito fondo per i contribuenti che si troveranno nelle condizioni maggiormente penalizzanti o nel disagio. Un discorso complessivo che non veda solamente il rigore e gli equilibri del bilancio ma anche l’esigenza di essere vicino alle difficoltà dei cittadini. Noi anche in questo caso siamo disponibili ad offrire il nostro contributo, relazionandoci anche con le altre esperienze amministrative dei comuni limitrofi. Anche in questo caso saremo pronti ad applaudire o criticare a seconda delle scelte che si faranno.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close