In ritardo la direttiva…sui ritardi di pagamento!

“Non può più accadere che a pagare sia l’anello più debole della catena produttiva”. A dichiararlo è Francesco De Angelis, deputato europeo del Pd e relatore della direttiva sui ritardi nei pagamenti in commissione industria, intervenendo al lancio della campagna della Commissione europea sullo stesso tema. “E’ necessario riaffermare un diritto e una certezza – continua l’esponente Pd – e cioè che chi lavora deve essere pagato in tempi certi”. La direttiva già pubblicata sulla gazzetta ufficiale, e che gli Stati membri dovranno trasporre in legge entro il marzo 2013, impone che le pubbliche amministrazioni saldino i pagamenti entro massimo 60 giorni, a fronte degli attuali 180 e più in alcune filiere italiane di mercato. L’incontro, introdotto dal Vice Presidente della Commissione europea Antonio Tajani, ha visto la partecipazione di Vincenzo Boccia (Vice Presidente Confindustria), Paolo Buzzetti (Presidente Ance), Giovanni Piovano (Vice Presidente ABI), e l’on. Baldassarre (Relatore in Commissione giuridica). Ha moderato il Vice Direttore del Sole 24 Ore Fabrizio Forquet. “Apprezzo l’impegno esplicito del governo ad attuare rapidamente i dettami della direttiva” conclude De Angelis, il quale ricorda che “l’Italia si conferma anche quest’anno all’ultimo posto in Europa nel rispetto degli impegni della pubblica amministrazione verso le PMI”. “Si tratta ormai di un intervento assolutamente prioritario” ha concluso l’eurodeputato.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close