Lettera a Babbo Natale…o a Babbo Sindaco?

Questa mattina è stata affissa in alcune bacheche (e distribuita in piazza) la seguente lettera di Natale. La riportiamo perché, pur se firmata in forma generica, è noto chi l’ha scritto e nei prossimi giorni, passato il Santo Natale, riporteremo la firma originale al posto dello pseudonimo “per tutti i bimbi di Fontana Liri”.

 Caro Babbo Natale anche quest’anno siamo stati buoni, come sempre d’altronde, e nell’occasione del Santo Natale, scegliamo i doni che vorremmo sotto l’alberello di tutti noi bambini di Fontana Liri.

Sai, noi sogniamo molto e chiediamo tanti regali, confidando nella tua buona volontà e nella tua magia.

Se puoi…..

• Sarebbe bello avere una scuola più calda, soprattutto per i più piccoli che vanno avanti con una stufetta da anni; Ci piacerebbe averla più calda, come gli uffici comunali, dove è difficile stare col maglioncino, a tutte le ore. A noi, purtroppo non è concesso. Bisogna risparmiare dicono e noi battiamo i denti.

• Come sarebbe bello, sempre per i più piccoli, avere la scuola nuova, con i riscaldamenti nuovi e funzionanti a tutte le ore, con i giochi nuovi e la mensa nuova. Siamo stufi di mangiare quello che ci portano, tutto buono (si fa per dire), ci mancherebbe.

• Che bello sarebbe se sopra, sotto e tutto intorno non ci fossero più i cantieri a minare le nostre teste. Sono anni che tutte le scuole sono un cantiere. Bene, si potrebbe dire i cantieri servono a fare le scuole nuove. Bene, si, ma se va avanti così le scuole nuove le avranno i nostri figli.

• Vorremmo che le mense fossero mense e le palestre fossero palestre, altrimenti rischieremmo di giocare a basket con i panini e mangiare gli attrezzi ginnici.

• Vorremmo che la nostra palestra-mensa-palestra fosse calda al momento del pranzo. Siamo stanchi di pranzare con i piumini, cappotti, sciarpe e cappelli.

• Vorremmo avere un bagno per la palestra delle medie, come pure delle ringhiere per lo scivolo disabili. Se puoi, se non ti costa troppo, far cambiare le plafoniere e le lampade di tutta la scuola media, quelle rimaste, quando rotte non vengono sostituite, sono insufficienti e poco luminose. Sarebbe bello avere quelle più moderne e luminose, che non si fulminano.

• Che bello sarebbe se si potesse sistemare il piazzale del plesso elementari, in modo tale da non sporcare le nostre belle scarpine che vengono pulite dalla strada, ma poi entrano in classe lerce di fango o di polvere, secondo il tempo. Forse questo stà nei progetti, ma non sarà per sempre. Forse.

• Ci piacerebbe che il Presidente Monti non tassasse più i nostri papà, che la presidente Polverini non chiuda gli occhi mentre i suoi se la spassano con i soldi della nostra scuola, e che il nostro Sindaco Pistilli non ci venga più a raccontare che la colpa è sempre degli altri.

• Che bello sarebbe se le nostre scuole fossero degli edifici sicuri e antisismici. Come sarebbe bello se qualcuno, coscienzioso, faccia le verifiche sismiche sugli stabili. Non basta avere le “agibilità”, seppur ci fossero, bisogna andare a fondo, fare come se si stesse a casa propria, e certe volte anche questo non basta (…scongiuri…).

• Come sarebbe bello se la biblioteca, dopo i fasti dell’inaugurazione, non fosse occupata abitualmente da pacchi, pacchetti, paccotti (forse è diventato il tuo magazzino decentrato dalla Finlandia) e non fosse sempre chiusa, quando non siamo a scuola.

• Ci piacerebbe ricevere il giochino con i dolcetti che prima arrivavano dal Comune insieme agli auguri, mentre è qualche anno che non si usa più. Capiamo gli impegni indifferibili e importantissimi, ma pure per questo se non si può, non fa niente.

Scusa se ti chiediamo troppo, caro Babbo Sindaco, ma sarebbe bello se potessimo avere in ogni occasione il nostro Sindaco e non sempre un suo delegato, come abitualmente accade. Basterebbe fargli pensare che noi abbiamo una mente, siamo il futuro, siamo la vita.

Immagina se potessimo avere più considerazione, e ricevere almeno uno dei doni desiderati.

Noi Babbino, non crediamo molto al fatto che tu possa portarci tutti questi regali quest’anno a Natale, ma magari potresti completare l’impegno nell’arco del prossimo anno, sempre a Natale, quando arrivi sulla slitta dal nord portandoci questi regali, che ti sembreranno alquanto strani.

Chissà se si trovano nei tuoi magici magazzini!

Grazie, Babbino.

per tutti i bimbi di Fontana Liri

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi