Insediato il nuovo consiglio regionale. Prima seduta della Giunta Zingaretti, ridotte le Direzioni Regionali

Primo consiglio regionale per la proclamazione degli eletti e l’elezione dell’ufficio di presidenza e prima giunta regionale. Il primo provvedimento adottato dalla Giunta Zingaretti è la riduzione delle direzione regionali da 20 a 12. Ha detto il Presidente Zingaretti: “Vogliamo riorganizzare la Regione, per servizi più semplici, efficienti e vicine alle persone. Abbiamo preso una decisione – afferma il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – gli assessori andranno a lavorare con il proprio mezzo, treno o autobus, come tutti i cittadini. Le macchine di servizio saranno usate solo per le attività istituzionali”.

PRIMO CONSIGLIO REGIONALE

Primo Consiglio regionale alla Pisan. Sulle note dell’inno d’Italia ha preso ufficialmente il via oggi la decima legislatura della Regione Lazio. Daniele Leodori (Pd), dopo una prima votazione a vuoto, è eletto presidente del Consiglio con 38 voti. Eletti anche i vicepresidenti: Francesco Storace (15 voti) in rappresentanza delle minoranze, e l’esponente del Pd Valeriani (29) per la maggioranza. Segretari dell’ufficio di presidenza Teresa Petrangolini (eletta nel listino di Zingaretti) e Gianluca Quadrana (eletto nella lista civica del presidente) per la maggioranza e Giuseppe Simeone per il Pdl. Infuriati i grillini che, contrariamente a quanto da loro richiesto, non hanno ottenuto nulla e restano fuori dall’ufficio di presidenza. Zingaretti ha molto rimarcato il passaggio sulla trasparenza: “Sull’open data il nostro impegno è serio, così come per la pubblicità degli atti, delle prestazioni, dei profili professionali e delle retribuzioni. Sosterremo il software libero e open source». Rifiuti. Per Zingaretti serve «un nuovo modello nella gestione dei rifiuti. Faremo la nostra parte. Spetterà anche al Comune di Roma fare la propria parte». Sulla Sanità «occorre chiudere la stagione dei tagli. Faremo affiggere l’articolo 32 della Costituzione davanti alle sedi del servizio sanitario pubblico. Apriremo le prime case della salute nei prossimi mesi. Confermo la richiesta al governo di rivedere i criteri del piano di rientro», conclude. Per quanto riguarda il consigliere regionale “nostrano”, ovvero l’eletto del PD della nostra provincia Mauro Buschini, per lui si profila la Presidenza della Commissione Bilancio.

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi