Regione Lazio, Zingaretti riduce le spese e abolisce i vitalizi

Il governatore ha presentato il pacchetto “Una Regione pulita di cui fidarsi”: vale 36 miliardi per il 2013 e produrrà un risparmio per l’ente di oltre 230 milioni fino al 2016. In particolare 54,8 arriveranno dalla riduzione dei compensi agli esponenti politici e ai gruppi consiliari della Pisana. Riduzione della contribuzione dei consiglieri regionali e abolizione del vitalizio sia per i consiglieri regionali che per gli assessori. E’ quanto prevede il pacchetto “Una Regione pulita di cui fidarsi” collegato al bilancio della Regione Lazio approvato oggi dalla Giunta Zingaretti. La manovra vale 36 miliardi per il 2013 e produrrà un risparmio per l’ente di oltre 230 milioni fino al 2016 (87,1 milioni l’anno a regime). Rispetto al precedente bilancio sono stati stanziati ulteriori 8 milioni di euro per i servizi sociali; ci sono inoltre 500 mila euro per l’internazionalizzazione delle imprese. A presentare il documento, dopo l’approvazione in giunta, lo stesso governatore del Lazio insieme con l’assessore al Bilancio Alessandra Sartore. Gli assessori e i consiglieri vedranno quindi ridursi la propria retribuzione da un netto di circa 8.100 euro al mese ad un netto di circa 6.800 euro. Inoltre, il pacchetto prevede la riduzione della retribuzione dei presidenti e della giunta regionale da un netto di circa 11.400 euro al mese ad un netto di 7.800 euro. Viotalizi aboliti a tutti. Il pacchetto prevede anche che venga ridotta dell’80% la spesa per consulenze, per relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità e rappresentanza per l’acquisto di mobili e arredi. Verranno anche dimezzate per formazione, assunzioni a tempo determinato e collaborazioni esterne (risparmio di circa 21 milioni in tre anni) e l’uso delle auto sarà limitato esclusivamente agli impegni istituzionali. Sempre in base al pacchetto, che sarà esaminato e dovrà essere approvato dal Consiglio regionale da qui al 2016 saranno risparmiati 128 milioni di euro per il riordino di società ed agenzie regionali. L’abolizione dell’agenzia di sanità pubblica, per altro già annunciata dallo stesso Zingaretti la settimana scorsa, dovrebbe infine consentire un risparmio di 8 milioni di euro l’anno. Un plauso al Presidente Zingaretti ed alla sua squadra, tra cui, ricordiamo, il rappresentante del PD ciociaro Mauro Buschini.

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi