Prova la macchina da rally ma…provoca un incendio

Pomeriggio vivace per due piloti di Rally.  Si tratta di F. G. e R. L., due piloti di Bergamo che questa sera avrebbero dovuto partecipare alla sesta edizione del “Rally Ronde Monte San Giovanni Campano” organizzato dal Motor Club “Raponi Tiziano” che prevede passaggi e prove speciali tra valli e colline del comune stesso. I due piloti, come già avvenuto in passato,  hanno chiesto di venire a testare la propria vettura, una Peugeot 306 kit Cuore Racing, su un terreno simile, scegliendo il comune di Fontana Liri e precisamente la strada della Madonna di Maggio (che collega le contrade Borgo Santa Lucia-Colli e Vallefredda-Muzi). Come negli anni scorsi, hanno chiesto le doverose autorizzazioni (la macchina era assicurata ed aveva la targa prova, inoltre la strada era stata chiusa al traffico). Una volta ottenute tutte le autorizzazioni hanno cominciato ad effettuare delle corse, questo pomeriggio (Sabato 3 Agosto). Ma qualcosa è andato storto: il catalizzatore si è surriscaldato (forse complice il gran caldo) e mentre stava riscendendo, il pilota ha notato qualcosa che non andava; si è accostato sulla strada ed incredibilmente la macchina ha preso fuoco.  I due passeggeri sono subito scesi e sono rimasti illesi, ma l’auto ha preso fuoco, provocando un incendio nella zona circostante, domato, non senza difficoltà, dai Vigili del Fuoco e dal pronto intervento della sempre vigile Protezione Civile Santa Barbara. Le foto sono molto esplicative.

2 Risposte a “Prova la macchina da rally ma…provoca un incendio”

  1. Attilio

    Ago 05. 2013

    secondo me ha fatto un incidente si vede dalla foto nell’articolo … davanti il cofano è piegato ( tra l’altro non ci sono neanche foto della parte anteriore )

    Rispondi a questo commento
  2. nicola

    Ago 03. 2013

    sti cazzi di inutili catalizzatori quando decideranno di toglierli dalle macchine da gara?

    Rispondi a questo commento

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close