La linea Roccasecca-Avezzano torna in bilico…

Contrariamente a quanto trapelato dopo la riunione della settimana scorsa ad Avezzano, Trenitalia informa che la linea Roccasecca-Avezzano non riaprirà il 9 Settembre così come inizialmente previsto. Sugli scudi i rappresentanti del Comitato “Salviamo la Linea Roccasecca-Avezzano” che hanno diramato un duro comunicato: “Apprendiamo con stupore e rabbia solo oggi dal sito internet www.fsnews.it che, contrariamente a tutte le rassicurazioni e gli impegni assunti anche nei giorni scorsi, “Rete Ferroviaria Italiana sta pianificando gli interventi nell’ambito del Piano nazionale di manutenzione dell’infrastruttura ferroviaria anche per la linea Avezzano – Roccasecca che nel frattempo rimarrà chiusa al traffico. La mobilità sull’intera tratta sarà garantita, con gli stessi tempi di viaggio, da un servizio di autobus sostitutivi”. Un tale atto è assolutamente scellerato e penalizzante per il territorio e testimonia ancora una volta la cieca volontà delle Ferrovie di dismettere la rete ferroviaria locale, visto che ad oggi di questo fantomatico “Piano Nazionale di manutenzione” non c’è mai stata alcuna traccia. Le difficoltà del tratto abruzzese, che evidentemente non si vogliono risolvere né a livello statale né a livello regionale, penalizzano anche la tratta laziale, la cui infrastruttura è sana, ma non esercibile visto che la Regione Lazio non ha mai pensato di poter sollecitare e finanziare la dotazione ai depositi regionali di mezzi atti a percorrere la nostra linea. Da parte nostra facciamo ammenda anche a noi stessi per aver creduto e sperato fino in fondo nella riapertura, fiduciosi delle dichiarazioni più volte ribadite circa la salvezza della linea. Stigmatizziamo fin da ora, inoltre, il comportamento di tutti coloro che penseranno bene di bearsi delle fallimentari azioni politiche altrui sulla linea senza avere fino ad ora minimamente pensato a cosa fare per evitare la chiusura. Siamo tutti sulla stessa barca e per questo occorre tutti insieme lavorare e fare pressione perché la chiusura non sia definitiva. Servono idee, non chiacchiere. Per questo, come primo punto, soprattutto a seguire le rassicurazioni dell’incontro del 3 settembre scorso pretendiamo un tavolo di incontro con i Governatori e gli Assessori competenti delle Regioni Lazio e Abruzzo, con i vertici di RFI, società formalmente responsabile della chiusura, con Trenitalia e con TUTTI i Sindaci interessati, affinché RFI faccia comprendere definitivamente e in maniera ufficiale cosa prevede il piano di manutenzione per la ferrovia Avezzano Roccasecca e perché si valutino le azioni, anche di rottura, da intraprendere.  Questo, come emerso nell’incontro su richiamato, anche nell’ottica di valutare un rilevamento della infrastruttura della linea da parte delle Regioni interessate, al fine di esplorare soluzioni di gestione alternativa che assicurino il servizio e con maggiore efficienza. Il Comitato non si fermerà e continuerà più di prima la battaglia per ottenere la riapertura immediata della ferrovia. La chiusura va a coincidere con la riapertura delle scuole. Mettendoci nei panni dei genitori già dalla scorsa settimana come Comitato ci siamo preoccupati di capire quanti studenti ne saranno penalizzati, motivo per cui abbiamo inviato una lettera di indagine presso le scuole superiori e le università di Cassino e L’Aquila, dalle quali si aspetta a breve una risposta, per conoscere il numero di studenti potenzialmente interessati all’uso del mezzo ferroviario. Si sta approntando inoltre un sondaggio per conoscere l’opinione dei cittadini su quello che purtroppo era il servizio ferroviario e sulle proposte per un suo rilancio. Si intende comunque organizzare dei treni speciali, come accade anche per altre linee unite dallo stesso destino, per non far calare definitivamente il sipario sulla Avezzano Roccasecca. Si intende sollecitare la riapertura della raccolta firme, troppo frettolosamente “sospesa”. Aspettiamo la mobilitazione di tutti. Per questo la pagina facebook “Salviamo la ferrovia Avezzano Roccasecca” ed i recapiti del Presidente Avv. Emilio Cancelli e del Vice Presidente Ing. Rosaria Villa (rispettivamente 3332604627 e 3398290627) sono a disposizione di tutti coloro che intendono, a questo punto, opporsi alla chiusura programmata. Per Sabato 14 Settembre alle ore 15,00 a Sora è convocata una riunione urgente per fare il punto della situazione.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi