Festa democratica provinciale, martedì 24 settembre ad Anagni

Domani, martedì 24 Settembre, Festa democratica provinciale ad ANAGNI con l’intervento del segretario nazionale Guglielmo Epifani. Riportiamo il comunicato stampa della Federazione provinciale di Frosinone a firma del segretario Sara Battisti: “Il nostro territorio, negli ultimi mesi, e’ stato segnato da profonde trasformazioni, in una crescente crisi sociale ed economica, che incide pesantemente sulla vita di tutti i cittadini. La vicenda Fiat, la crisi della Marangoni, l’imminente pericolo per L’Ideal Standard e il tentativo di determinare positivamente le sorti dell’Ilva di Patrica, sono solo alcuni dei casi che denotano un problema che ha bisogno di soluzioni non più rinviabili. Il lavoro resta la questione fondamentale, che può essere soddisfatto se ripensiamo a tutto il modello di sviluppo della provincia in un quadro di riferimento regionale. Su questo terreno si misura il PD provinciale. Qui è in gioco la sua credibilità e su questo fronte si qualifica un gruppo dirigente. Una prospettiva che richiede impegno, costanza, coerenza politica. Dobbiamo lavorare intorno a un’idea nuova della politica che ha bisogno, per essere realizzata, delle ricchezze che appartengono alle diverse sensibilità in un confronto aperto e libero.Deve prevalere una responsabilità condivisa nell’affrontare le nuove sfide per il lavoro e per la democrazia qui, in questa provincia, e nel nostro paese. La Provincia di Frosinone non può più adottare sistemi per il suo sviluppo arcaici e inadeguati rispetto alla modernizzazione della globalizzazione. Occorre individuare le maggiori opportunità, fissare priorità e riprogrammare tutta l’impostazione delle direttrici di sviluppo. Plaudo alla decisa azione del presidente Zingaretti per un confronto con i dirigenti della Fiat sulle prospettive dello stabilimento Fiat, ma è altrettanto necessario rinforzare la rete dell’indotto attraverso una riqualificazione tecnologica, aprendo così una finestra sull’economia di tutta l’area centro meridionale che va da Pescara a Formia e Gaeta con una revisione delle infrastrutture a iniziare dalla super strada Sora – Cassino – Formia – Gaeta. Sono assolutamente d’accordo con quanti invocano un rilancio dell’attività produttiva e della crescita del sud della provincia. Per questo credo si debba insistere su una direttrice nuova, che veda insieme tutti gli attori protagonisti dei quel territorio, aprire un ragionamento di area vasta, anche con la Provincia di Latina. Una medesima impronta deve essere fissata al nord, che valendosi dell’intervento stabilito dall’area di crisi, ridisegni tutto l’impalcatura strutturale dell’assetto economico in grado di recuperare l’emarginazione che hanno subito i territori dell’interno, dall’area dei Monti Simbruini a quella del Sorano – Val Comino. Questo implica un riequilibrio di sviluppo omogeneo e articolato in grado di evitare quanto è accaduto fino a oggi, vale a dire una parte della provincia avvantaggiata lungo l’asse autostradale e l’altra altamente svantaggiata. Ogni parte del nostro territorio ha una propria specificità, che deve essere valorizzata con strumenti tali che facciano di quella specificità una ricchezza per tutta la provincia.Quanto descritto richiede inevitabilmente una politica di governo profondamente innovativa se non rivoluzionaria rispetto a vecchie e superate logiche di metodo seppellite con la fine del secolo scorso. Un compito che deve essere assolto da forze politiche sensibili a un progresso vantaggioso per tutti, capace di eliminare privilegi e assicurare un’uguaglianza sociale.Sono convinta che il PD ha questa sfida davanti, mettersi alla testa di un profondo rinnovamento della cultura politica che ha accompagnato le scelte fatte in passato, che sono state, lo dimostrano i fatti, non soddisfacenti. Per queste ragioni abbiamo pensato di rinnovare un appuntamento importante come la Festa Provinciale di Anagni che si terrà domani in Puiazza Cavour a partire dalle ore 17.30 e vedrà la partecipazione del Segretario Nazionale, Guglielmo Epifani. Un primo appuntamento che ha come scopo quello di accendere i riflettori sulle problematiche del nostro territorio e condannare una politica del centrodestra, come quello che ha governato la città dei Papi, che ha descritto malcostume, incapacità amministrativa e sperpero del denaro pubblico. Il Partito Democratico e le forze del centro sinistra stanno testimoniando un’inversione di rotta importante con il governo regionale di Nicola Zingaretti ma serve un protagonismo di ogni singolo cittadino per costruire insieme una provincia più equa e giusta”.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close