Bersani operato per emorragia cerebrale

L’ex segretario ha accusato un malessere ed è stato ricoverato d’urgenza ed operato. Non ha mai perso conoscenza. Poi l’intervento, durato 3 ore e mezza, e “tecnicamente riuscito”. I messaggi di vicinanza del mondo della politica. L’ex segretario del Pd Pier Luigi Bersani è stato ricoverato d’urgenza e operato per un’emorragia cerebrale. L’intervento è durato circa tre ore e mezza, dalla 18 alle 21.24, e sarebbe “tecnicamente riuscito”. A breve è attesa la conferenza stampa dei medici. Bersani è stato colpito questa mattina da un grave malore. Intorno alle 11 è arrivato al Pronto Soccorso di Piacenza accompagnato dalla moglie e dal fratello ed è stato immediatamente trasferito all’ospedale Maggiore di Parma, nel reparto di neurochirurgia, a bordo di un mezzo del 118. “Ha avuto una lieve emorragia cerebrale ma sembra, per fortuna, senza conseguenze serie dal punto di vista neurologico”, ha fatto sapere Stefano Di Traglia, portavoce dell’ex segretario del Pd. Dopo le visite, una Tac e un’angiografia che hanno permesso di confermare la diagnosi e individuare la causa dell’emorragia, i medici hanno deciso di operarlo: un intervento chirurgico “di routine”, come spiegano i medici ai giornalisti presenti in ospedale, affidato all’equipe del primario di neurochirurgia Ermanno Giombelli. Il Circolo del PD di Fontana Liri esprime la propria vicinanza all’ex segretario Bersani e gli rivolge i migliori auguri di pronta guarigione.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi