Sardegna, il centrosinistra mette in campo Francesco Pigliaru

Francesco Pigliaru, sassarese di 59 anni, è il candidato governatore del centrosinistra alle elezioni regionali che si terranno in Sardegna il prossimo 16 febbraio. E’ stato votato all’unanimità dalla direzione regionale del Pd, in corso questa mattina a Oristano. Pigliaru sostituisce così l’europarlamentare Francesca Barracciu, vincitrice delle primarie, che ha rinunciato alla candidatura poiché indagata per lo scandalo dei fondi ai gruppi del consiglio regionale. Pigliaru incassa pure il pieno sostegno della Barracciu, vincitrice delle primarie di fine settembre ma costretta – a fine dicembre – a compiere un passo indietro dopo essere stata indagata per peculato dalla procura di Cagliari nell’ambito dell’inchiesta sulle spese di fondi dei gruppi del consiglio regionale. “Pensiamo di aver fatto la scelta giusta per ripartire”, ha dichiarato Barracciu al Gr regionale della Rai, “e con il centrosinistra per far ripartire la Sardegna messa in ginocchio da Ugo Cappellacci (attuale presidente eletto nel 2009 in quota Pdl ma poi confluito al Gruppo misto dopo aver optato per Forza Italia ndr). Farò la campagna elettorale come se fosse quella che avrei condotto come candidata alla presidenza della Regione”.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi