Renzi…fammi tornare a sognare!

L’articolo dell’iscritto, già segretario del nostro Circolo, Alberto Proia, sulla difficile situazione politica nazionale. “Povero me, io che ho vissuto  con Togliatti e Berlinguer, come faccio ad abituarmi a questo massacro che il partito sta perpetrando? Vorrei darmi tanto volentieri una risposta per mettere a tacere i miei tumulti: quando il PD ha sbagliato? Forse quando ha dato spazio a Bersani, togliendo a Veltroni la possibilità di continuare la sua battaglia che già allora era considerata rivoluzionaria? Forse quando è stato dato spazio a Letta senza che nessuno si sia scandalizzato che il nuovo premier passava sopra a Bersani politico e uomo? Oppure adesso, affidando a Renzi tutte le speranze di ritrovare un partito nuovo nell’azione e nelle persone ? Tutto si consuma in fretta: abbiamo,  in pochissimo tempo dal primo, il secondo Presidente del Consiglio del PD. Come si fa  ad essere sereni? Mi piace pensare che la politica del prossimo primo ministro guardi con attenzione ai problemi della gente e che il resto dei dirigenti gli dia una mano a risollevare le sorti di questa povera Italia massacrata da una politica fatta da qualunquisti affaristi e salottieri. C’è, purtroppo, un modo consolidato di fare politica che non guarda più alla sostanza, alle battaglie di piazza ed all’affermazione quanto meno delle proprie idee, ma semplicemente all’apparire e al bla bla bla, che a oggi risulta l’arma vincente per consolidare la propria immagine. Ora caro Matteo ti devi guardare alle spalle, non sei più il Sindaco di una città e tanto meno un boy scout: come si comporteranno i trombati di turno? Le mie preoccupazioni mi portano a pensare che nel partito democratico si sia instaurato una sorta di vendetta a catena e che pochi come me, un po’ folli, pensano che bisogna troncare definitivamente la catena: altrimenti anche il nostro giovanissimo segretario farà la stessa fine degli altri segretari della seconda Repubblica. Naturalmente il mio auspicio è che l’ex primo cittadino di Firenze abbia il tempo di dare tutte le risposte alle mie incertezze, che ridia a tutti quelli come me, iscritto e militante da una vita, la tranquillità all’interno di un partito che sento da sempre mio;  che mi faccia rivivere un po’ del tempo che ho trascorso seguendo i comportamenti e le idee di due grandi del passato; che rimanga alla guida del partito e che attraverso il governo  realizzi il suo programma e faccia star meglio tutti gli Italiani. Anche perché contano poco i miei dubbi se poi si riesce ad avere finalmente un futuro fatto di lavoro certo. La crisi che stiamo attraversando sta portando al collasso gran parte delle famiglie Italiane: c’è poco lavoro, manca nell’industria, nel commercio e nel terziario. Io sono testimone di una parte dell’economia che va a rotoli: molti miei clienti della distribuzione organizzata del settore alimentare hanno chiuso i battenti, naturalmente mettendo  migliaia di persone fuori dal lavoro. Renzi, fammi dimenticare le amarezza subite e fammi tornare a sognare”.

ALBERTO PROIA

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close