Berlusconi non è più Cavaliere…

Silvio Berlusconi non è più Cavaliere del lavoro. Il consiglio direttivo della Federazione nazionale dei cavalieri del lavoro ha concluso l’esame della posizione dell’ex premier, dopo la sentenza di condanna della corte di Cassazione del 1 agosto 2013 per frode fiscale. Poco prima della decisione, Berlusconi ha fatto arrivare al consiglio una lettera nella quale si autosospendeva, rinunciando all’onorificenza. Proprio dopo la sentenza di agosto si erano levate voci da più parti a favore della revoca del cavalierato all’ex premier, in quanto venivano meno i requisiti richiesti dal codice etico della Federazione. Questo a seguito della conferma della condanna all’ex Premier. Niente da fare per il tentativo dei difensori di Silvio Berlusconi – gli avvocati Franco Coppi e Niccolò Ghedini – di bloccare il passaggio in giudicato della pena accessoria dell’interdizione per due anni dai pubblici uffici per l’ex premier, condannato nel processo Mediaset, chiamando in causa la Corte dei diritti umani di Strasburgo. La Terza sezione penale della Cassazione – presieduta da Claudia Squassoni – non ha infatti tenuto in alcun conto questa richiesta e ha bocciato tutto il ricorso allestito dalla difesa di Berlusconi contro la condanna emessa dalla Corte di Appello di Milano lo scorso 19 ottobre su rinvio della stessa Suprema Corte che, il primo agosto, aveva chiesto di rideterminare al ribasso l’originaria pena accessoria pari a cinque anni. La sanzione “collaterale” faceva da corollario ai quattro anni di reclusione inflitti al “Cav” per frode fiscale (tre condonati).

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi