Anagrafe 2013: Stefano Vona fa ricorso ed innesca una miccia anche su facebook

Scoppia il caso sull’anagrafe del tesseramento 2013. Un messaggio di posta privata di Sara Battisti inviato nei giorni scorsi all’iscritta Sonia Sirizzotti (pubblicato su facebook) dà il via ad una discussione dalle conseguenze tutte da scoprire. Stefano Vona, dopo aver appreso di essere considerato un “iscritto congelato”, così come il Presidente del PD Sara Battisti ha spiegato su facebook, presenta formale ricorso sull’accaduto agli organi del Partito. Inoltre, sulla sua pagina facebook, scrive: “Congelamento iscrizioni PD Frosinone 2013 – si scambia l’informazione per “bufera mediatica”. Quella fatta durante i Congressi di Circolo come definirla? Caciara? “Rafforzare le posizioni di singoli”? A chi si ri ferisce il Presidente del Partito? A se stessa? Si tiri fuori il provvedimento di congelamento del tesseramento 2013 da parte del PD Nazionale”. Poi, inizia un botta e risposta con Sara Battisti: “Io ho presentato un ricorso e ti posso dire che la vicenda di cui parli è sconosciuta a Luca Lotti con cui ho parlato ieri sera. Io non sono componente della Direzione e cara Sara Battisti sei tu che devi tirare fuori il provvedimento del Nazionale che ha congelato il tesseramento 2013. Tu hai parlato di annullamento e successivamente di congelamento. Oggi parli di aderenti. Nel Partito contano le regole e non le raccomandazioni che comunque devono essere scritte e non orali. Forse come Presidente del PD provinciale, quando fai affermazioni, devi essere più cauta”. Sara replica: “Caro Stefano, io ho solo seguito le indicazione che sono arrivate dal nazionale, come tutti. Ho sempre spiegato, più volte che si tratta solo di un fatto burocratico. Ora se tu pensi che siamo in un stato di illegittimità provvedi a ricorrere agli organismi competenti, nessuno te lo impedisce, visto il nostro dna democratico. Non capisco perché sei in polemica con me, che sono stata solo chiamata ad offrire dettagli e informazioni e l’ho fatto solo in virtù del mio ruolo di garante. Dopodiché, visto che sono in Federazione volevo solo sapere dove fosse stato depositato il tuo ricorso. Comunque, sulla vicenda faremo chiarezza e forniranno elementi chiari Alessandro Martini e Luca Lotti che sono deputati a seguire il tesseramento”. Ad un certo punto interviene anche Alberto Tanzilli, della Commissione di Garanzia PD Lazio: “La commissione Garanzia Regionale,da me presieduta,in quanto competente,esaminerà il ricorso e delibererà al riguardo”. E si sente chiamato in causa anche Aurelio Mancuso Cupello, del PD Nazionale, che, nel replicare a chi interveniva chiedendo un parere del PD nazionale, replica: “E’ sufficiente leggersi lo Statuto del Pd per sapere quali sono i compiti della Commissione Nazionale di Garanzia, che tra l’altro ha il dovere di non parteggiare, di non fornire opinioni personali dei singoli componenti, ma di appunto garantire il rispetto delle regole da parte di tutti”. La questione, è ovvio, dovrà essere risolta. Ma è chiaro che congelare il tesseramento rischia di innescare un meccanismo a catena: annullare il tesseramento 2013 e confermare gli attuali organismi dirigenti eletti (ed in certi casi nominati) in virtù di quel tesseramento è una scelta che non sembra poggiare sul buon senso. Inoltre, stando a quanto riferisce Vona, il Nazionale non ha mai preso in considerazione questa ipotesi.

 

Di seguito il ricorso presentato da Stefano Vona alla Commissione Regionale e Nazionale del PD:

Il sottoscritto Stefano Vona iscritto al Partito Democratico, Circolo di Frosinone, TESSERA ANNO 2013 N. 154035 del 19/10/2013 ritirata presso Ufficio adesioni Circolo di Frosinone, ha appreso dai social network e da interventi sulla stampa locale del Presidente del PD Prov.le Sara Battisti e del Dirigente Organizzativo Alessandro Martini che il Tesseramento 2013 del Partito Democratico della Provincia di Frosinone è stato “annullato”/”congelato” dal PD Nazionale (si leggono riferimenti a comunicazioni dell’On. Luca Lotti) causa l’ impossibilità di certificare/validare l’ANAGRAFE DEGLI ISCRITTI 2013.

Ritenuto che:

1. l’iscrizione al Partito è il presupposto all’esercizio dei diritti e dei doveri previsti dallo Statuto all’art. 2 comma 1, 2, 5, e 7;
2. gli organi statutari sono esclusiva espressione della volontà dei tesserati che vengono chiamati ad eleggerli;
3. gli accordi tra componenti politiche non sostituiscono la volontà di ogni singolo iscritto al Partito in quanto non ci si iscrive alla componente ma al PD;
4. l’Assemblea congressuale era formata per una parte da Delegati eletti nei Congressi di Circoli celebrati in data anteriore al 30 ottobre 2013 e per la restante parte da Delegati nominati arbitrariamente non si sa da chi (in quanto ben 38 Circoli non hanno celebrato il Congresso locale);
5. alla data del Congresso Provinciale la base congressuale era priva dei Delegati eletti di ben 38 Circoli;
6. che il numero di componenti della Assemblea Congressuale e del Direttivo sono stati computati in base alle percentuali riportate da ogni singola lista nei Congressi dei Circoli locali celebratisi anteriormente al 30 ottobre 2013 attraverso una anagrafe degli iscritti non certificata e in seguito annullata/congelata;

CHIEDE

• la NOMINA DEL COMMISSARIO AD ACTA a norma dell’art. 13 del Regolamento del tesseramento PD;
• l’annullamento del Congresso Provinciale di Frosinone e la celebrazione di un nuovo Congresso Provinciale in base all’anagrafe degli iscritti 2014;
• la restituzione agli iscritti 2013 della Provincia di Frosinone delle somme incassate dal Partito per il tesseramento.

Frosinone, 19 Giugno 2014
Stefano Vona
Cell. 340.8612510

 

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi