Libro storico su Fontana Liri

librocarloUn libro sulla storia di Fontana Liri: è in prossima uscita, infatti, il lavoro “Fontana Liri 1915 – 18 Un paese per la Vittoria” (editore Marvia) scritto da Carlo Venditti, appassionato cultore di storia locale. Il volume, ricco di dati e notizie, che si compone di nove capitoli e numerosi allegati (documenti, fotografie, elenco degli insigniti dell’Ordine di Vittorio Veneto, attestati ed altro), è il frutto di lunghe e accurate ricerche presso biblioteche, famiglie, anagrafi, archivi di Stato e del Ministero della Difesa. Vari capitoli prendono in esame le vicende legate allo sviluppo del paese e del Regio Polverificio dalla nascita dell’opificio militare alla Prima guerra mondiale, e le lotte politiche e sindacali che animarono le due realtà nello stesso periodo. Nei capitoli dedicati agli anni di guerra, lungo lo snodarsi delle numerose e aspre battaglie sui vari fronti, sono inseriti di volta in volta gli episodi bellici riguardanti i Caduti e gli atti eroici dei decorati al valor militare di Fontana Liri. La prefazione e l’introduzione sono state redatte dal Gen. Renato Capuano (di origini fontanesi) e da Romeo Fraioli, Presidente del centro studi Bernardo Nardone di Arce. L’autore ha programmato la presentazione del libro a Fontana Liri per il prossimo 22 novembre 2014. “Con l’avvicinarsi del Primo centenario della Grande Guerra, ho ritenuto opportuno e significativo dedicare questo libro ai fontanesi che parteciparono agli eventi bellici che sancirono l’unità na-zionale, ai Caduti e ai decorati. Le ricerche effettuate mi hanno portato a definire, documenti alla mano, le circostanze in cui persero la vita i Caduti in battaglia, ed a conoscere le motivazioni per cui ben dieci nostri compaesani furono decorati al valor militare. Fontana Liri, inviando al fronte alcune centinaia di suoi figli, seguì la sorte degli altri comuni italiani. Ma pur distante dal fronte centinaia di chilometri, essa vi fu ancor più presente con gli esplosivi prodotti dal lavoro che fer-veva nel Regio Polverificio, i cui operai inoltre animarono importanti lotte per i diritti ed il lavoro. La redazione del libro è stata l’occasione per conoscere chi erano i nostri Caduti e scoprire e ri-scoprire personaggi, episodi ed eroismi sconosciuti a molti e di cui si era persa la memoria. Pur non considerandolo un punto di arrivo, credo di aver aggiunto un buon tassello alla storia del nostro paese. Voglio inoltre ringraziare istituzioni, privati e operatori per la collaborazione ricevu- ta nella fase di ricerca di documenti e materiale vario”.

(Nella foto un Caduto fontanese, il Sottotenente Nello Vichi, zio di Daniela D’Emilio, fontanese d’origine, moglie dell’on. Francesco De Angelis)

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi