Sanità Lazio, verso l’uscita dal commissariamento

sanitaÈ in vista per la Sanità del Lazio l’uscita dal periodo di commissariamento. A breve sarà possibile il ritorno alla normalità con il rientro dal deficit che, con picchi anche di 2 miliardi di euro all’anno (nel 2006), l’ha accompagnata per un decennio. Si uscirà dal commissariamento, almeno tecnicamente, dopo un anno dalla certificazione dei dati finanziari. Intanto, conti alla mano, oggi i ministeri dell’Economia e della Salute, nel cosiddetto Tavolo di verifica, certificheranno il consuntivo 2014 che per la prima volta dal 2006, vede il disavanzo attestato sotto la soglia del 5 per cento del Fondo sanitario regionale (10,3 miliardi), condizione indispensabile per il rientro. Dai dati elaborati dalla Regione e validati dal suo advisor, la società di consulenza finanziaria Kpmg, il disavanzo 2014 si attesterebbe sui 313,6 milioni. Che, rispetto al consuntivo 2013 (669,6 milioni) vogliono dire 356 milioni in meno. Un bel risultato. Migliore anche di quello atteso con i cosiddetti Programmi operativi (347 milioni). Così, con un deficit finalmente rientrato sotto la soglia del 5 per cento del Fondo sanitario, la Regione potrà guardare avanti puntando davvero al superamento della fase commissariale e al pareggio di bilancio come più volte annunciato (e rinviato) nel corso del 2014.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close