La finanziaria in discussione spiegata da Renzi

La manovra economica in discussione in Parlamento spiegata dal premier Matteo Renzi. 

Renzi ha sintetizzato la manovra in una serie di tweet pubblicati sul suo profilo e caratterizzato dall’hastag #italiacolsegnopiù

1) Via le tasse sulla prima casa. Dopo gli 80 euro e l’Irap, un altro segno di fiducia per gli italiani
2) Intervento straordinario sulle case popolari. Ci preoccupiamo di chi arranca
3) SuperAmmortamenti: chi investe nell’azienda ammortizza al 140% anziché al 100%. Uno sconto per chi ci crede, da subito
4) Un Paese più semplice. Semplificare le misure per il contante, per le partite IVA, per i lavoratori autonomi
5) Un Paese più giusto. Pagare meno, pagare tutti. Lotta a evasione con digitalizzazione
6) Lotta all’evasione: pagare meno, pagare tutti. Canone RAI a 100 euro
7) Un Paese più orgoglioso. 1000 ricercatori, 500 cattedre universitarie speciali, 500 assunzioni nella cultura
8) Un Paese più autorevole. Crescono i fondi per la cooperazione internazionale, specie in Africa
9) Taglio Ires dal 2017 al 24% (“Il taglio Ires sarà al 24% nel 2017, se non si riesce ad anticiparlo nel 2016”.
10) Comuni liberi di spendere i soldi in cassa per strade, scuole, marciapiedi, giardini
11) Risposte per il Sud, non proclami: 450 milioni per chiudere la ferita della Terra dei Fuochi
12) Risposte per il Sud, non proclami: stanziamento finale per la Salerno-Reggio Calabria
13) Risposte per il Sud, non proclami: fondo di garanzia per ILVA per superare la crisi
14) Tornare alla Terra! Via Imu agricola, via irap agricola, semplificazione burocratiche
15) Più sociale. 400 milioni su fondo, legge per il dopo di noi, aumenta il servizio civile
16) Prima misura organica contro la povertà, soprattutto per i minori. Con comuni, terzo settore e fondazioni, insieme
17) Fondo Sanità: 109 miliardi un anno fa, 110 oggi. Saranno 111 nel 2016. Più soldi, ma spendiamoli meglio!
18) Costi standard per tutti. Trasparenza totale sui prezzi
19) Lo statuto dei lavoratori autonomi. Finalmente una misura organica: fisco e nuove tutele
20) Pensioni. Prime misure di sostegno: no tax area, opzione donne, salvaguardia, part-tim
21) Spese informatiche. Comprare meno prodotti, usare meglio i dati. Rivoluzione digitale fa risparmiare
22) Partecipate. Da ottomila a mille, tetto ai dirigenti, riduzione poltrone, trasparenza dei dati
23) Personale PA. Qualità e trasparenza nella selezione. Premiare efficienza e merito
24) Comuni hanno più soldi per investimenti, più costi standard
25) Città metropolitane nessun taglio. Province, prosegue taglio, ma salve strade e scuole
26) Clausole salvaguardia: azzerate nel 2016, no aumento Iva, no aumento accise
27) Più soldi a chi contratta su produttività e welfare aziendale
28) Piccole imprese giù l’Irap, anticipo rimborso iva per crediti non riscossi
29) Ancora sgravi per chi assume, meno di prima però, affrettarsi prego (ossia: chi assume nel 2016 vedrà ridotti gli
sgravi per i neo assunti al 40% fino al 2018)
30) 500 nuovi professori selezionati fra i cervelli all’estero o intrappolati in Italia

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi