Gisela Mota sindaco antinarcos per 24 ore, uccisa in Messico appena eletta

motaUccisa 24 ore dopo la sua elezione: Gisela Mota, sindaco antinarcos di Temixco dello stato di Morelos. Freddata insieme ad altre due persone da un commando di quattro killer a Temixco, nello stato di Morelos. È l’ultima di una lunga lista di politici “scomodi” uccisi. Gisela Mota Ocampo, 33 anni, era da poco stata eletta primo cittadino di Temixco, cittadina industriale di 90mila abitanti con enormi problemi di crimine organizzato e narcotraffico. Tutta la sua campagna elettorale era stata imperniata alla lotta contro i trafficanti di droga, tant’è che il suo slogan era appunto «Ripulire la città dai narcos». Membro del gruppo di sinistra del Partito della Rivoluzione Democratica (Prd), vicino all’ex candidato presidenziale Andres Manuel Lopez Obrador. Dopo la sconfitta di Lopez, Mota è entrata a far parte del gruppo indipendente vicino a Graco Ramirez vincendo le elezioni. Tra il 2012 e il 2015 è stata deputato federale e ha ricoperto diversi incarichi nel Prd.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi