Divieto di botti: bene!

bottiPassata la Befana, è terminata anche l’ordinanza che vietata l’utilizzo di petardi e prodotti pirotecnici, vietati in occasione di fine anno da diversi comuni, tra cui Fontana Liri. In merito riceviamo e pubblichiamo un articolo di Alberto Proia, iscritto PD, già segretario di circolo e già consigliere comunale di Fontana Liri.
Il divieto dei  botti di Fine anno, adottato da molti comuni italiani, ha dato di certo risultati lusinghieri: nessun morto, le percentuali di feriti finalmente ridotte, danni alle cose e agli animali come riportato dai media che si sono abbassati in modo considerevole. Il comune di Fontana Liri con l’ordinanza firmata dal Sindaco Gianpio Sarracco si è allineato all’iniziativa e oggi anche noi a Fontana possiamo considerare il provvedimento propedeutico e opportuno. Personalmente penso che il nostro Sindaco dando disposizione a non usare fuochi d’artificio abbia dimostrato che le cose che si consumano nel tempo e che diventano incrostazioni di una società che fatica a cambiare possono essere modificate: politiche di nuove nuove  tendenze. Dietro l’ordinanza vi è un forte messaggio culturale su un duplice aspetto: che i tempi cambiano e che i “botti” sono pericolosi per le persone, per gli animali e per le cose. Considero anche i fuochi d’artificio uno spreco di denaro che in modo diverso potrebbe essere utilizzato sia dal privato e sia soprattutto dalle istituzioni, ma questo è un argomento più ampio. In ogni caso, soprattutto oggi che si parla con insistenza delle polveri sottili c’è una ragione in più per comprendere e allinearsi alla necessità di preservare l’ambiente sano e pulito.

ALBERTO PROIA

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close