FONTANA LIRI, “Una Scelta in Comune”: attivo il servizio per esprimere la volontà di donare gli organi

donocheunisceE’ attivo da ieri, Giovedì 5 Maggio, a Fontana Liri il progetto “Una scelta in Comune”, la nuova modalità di dichiarazione della volontà di donazione di organi e tessuti. Un’azione strategica per il sistema trapianti nel suo complesso che permette di registrare la dichiarazione di volontà, il proprio consenso o diniego alla donazione, firmando un semplice modulo nel momento di rilascio o rinnovo del documento di identità. La prima carta di identità con il nuovo sistema è stata rinnovata proprio dal Sindaco Gianpio Sarracco, dall’ufficiale anagrafe Elino Bianchi.
Fontana Liri entra a far parte dei 15 Comuni della Regione Lazio (e poco più di cento in Italia) dove è già attivo il sistema. E’ il secondo comune della provincia di Frosinone (dopo Fumone) ad attivare il servizio.

donocheunisce3

E’ possibile recedere in qualsiasi momento dalla decisione di donare gli organi. Basterà farlo recandosi all’ufficio anagrafe comunale.

“Si tratta di un progetto – ha spiegato il Sindaco Gianpio Sarracco – di grande valore civile e che semplifica le procedure per chi vuole optare per la donazione degli organi: non dovrà più recarsi agli uffici ASL ma potrà indicarlo al momento del rinnovo della carta d’identità. Ovviamente solo chi lo riterrà opportuno, per chi non condivide tale scelta basterà barrare la casella del diniego. Tutta l’amministrazione comunale e tutto il consiglio ha condiviso questo progetto, arrivato in tempi brevi nell’assise anche grazie alle sollecitazioni dei Giovani Democratici di Frosinone e del neo circolo di Fontana Liri”. Con “Una scelta in Comune” , i maggiorenni che si presentano all’Ufficio Anagrafe per rinnovare o fare la carta d’identità, potranno specificare sul proprio documento se consentono o meno alla donazione di organi. Saranno infatti invitati dall’operatore dell’ufficio anagrafe a manifestare il proprio consenso o diniego alla donazione sottoscrivendo un apposito modulo. Le adesioni registrate al Comune NON verranno indicate sul documento di identificazione per due motivi: 1) per rispetto di una scelta personale privata 2) perchè è sempre possibile cambiare idea e dunque per evitare di modificare ogni volta anche il documento d’identità. Pertanto i moduli saranno trasmessi direttamente e in tempo reale al Sistema Informativo Trapianti dagli uffici comunali.

donocheunisce6 donocheunisce7 donocheunisce8

Il Comune di Fontana Liri aveva deliberato nel consiglio comunale del 30 Settembre, all’unanimità, la volontà di aderire alla campagna “Una scelta in comune” e per questa scelta aveva ricevuto anche i ringraziamenti da parte dell’Associazione Malati di Reni.
Di seguito il testo della missiva

“Sig. Sindaco, le scriviamo per ringraziarla, con il consiglio comunale, per aver aderito alla legge per “Una scelta in Comune” che consentirà ai cittadini di esprimere la propria volontà alla donazione degli organi con il rinnovo della carta di identità. Quale associazione di persone malate di reni, che opera nella regione, abbiamo realizzato una pagina del nostro sito con i “Comuni virtuosi” inserendo gli atti ufficiali del vostro comune, inserendo la delibera, inoltrata per conoscenza al Centro Regionale Trapianti Lazio e al coordinatore locale dei trapianti della ASL. Continueremo a seguire l’iter fino alla attuazione le diamo altresì la disponibilità per eventuali incontri di sensibilizzazione”.
Cordialmente
Roberto Costanzi
Segretario generale
ASSOCIAZIONE MALATI DI RENI

FONTANA LIRI
Quando ritiri o rinnovi la carta d’identità richiedi all’ufficiale d’anagrafe il modulo per la dichiarazione, riporta nel campo indicato la tua volontà, firmalo e riconsegnalo all’operatore. La tua decisione sarà trasmessa in tempo reale al Sistema Informativo Trapianti, la banca dati del Ministero della salute che raccoglie tutte le dichiarazioni rese dai cittadini maggiorenni. E’ sempre possibile cambiare idea sulla donazione perché fa fede l’ultima dichiarazione rilasciata in ordine di tempo. L’Ufficio Anagrafe del Comune può raccogliere e registrare la dichiarazione di volontà sulla donazione di organi e tessuti.

RIferimenti normativi
Questa nuova opportunità di espressione della dichiarazione di volontà offerta ai cittadini è possibile grazie agli interventi normativi di cui all’art. 3, comma 8-bis della Legge 26 febbraio 2010 n. 25 e al successivo art. 43 del Decreto-Legge 21 giugno 2013 n. 69, così come modificato dalla Legge di Conversione 9 agosto 2013 n. 98.

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi