Crosby ufficialmente riconosciuto: sepolto a Cassino

Il ministero inglese della Difesa ha ufficialmente riconosciuto che la tomba anonima nel cimitero militare di cassino è di Victor James Crosby. Il prossimo anno verrà cambiata la lapide.

Con protocollo Navy/123 del 2016, il Ministero della Difesa inglese, settore Commemorations & Licensing, ha ufficialmente comunicato alla storica Janet Kinrade Dethick la definitiva identificazione nel Leading Telegraphist Victor James Crosby dell’unico marinaio sepolto nel Cimitero del Commonwealth a Cassino. Crosby, ex prigioniero di guerra già imbarcato sul sommergibile Saracen, giunto a Fontana Liri venne aiutato e ospitato, con altri ex prigionieri di guerra, a cura dei partigiani fontanesi della banda di Arturo D’Innocenzo, in attesa di potersi ricongiungere con le truppe alleate impegnate sul fronte di Cassino. Fu quindi ucciso il 12 dicembre 1943 dai tedeschi del presidio di Arpino. Inizialmente sepolta in località Vagni di Arpino, la salma venne in seguito traslata a Cassino, sotto una lapide riportante l’anonima scritta “A sailor of the second world war”. Il Ministero della Difesa inglese è giunto al riconoscimento sulla scorta delle accurate ricerche, a partire dagli archivi inglesi, effettuate da J.K.Dethick, coadiuvata “sul terreno” da ricognizioni, sopralluoghi e ricerca di testimonianze effettuate nel 2013 da Carlo Venditti, con l’ausilio di Marco Di Rienzo e la collaborazione di Marco Marzilli. Tali indagini storiche permisero inoltre, ad aprile 2014, al figlio di Crosby, Kenneth, ed alla nipote Liane, di visitare dopo settanta anni i luoghi dei tragici avvenimenti e rendere omaggio alla tomba del loro familiare. L’ente governativo ha comunicato che la lapide attuale verrà sostituita con altra riportante il nominativo ed i dati identificativi di V.J.Crosby. La cerimonia si svolgerà tra marzo e aprile del 2017.

(Carlo Venditti)

crosby crosby2

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi