Convegno sui fondi europei per gli enti locali promosso dal Gal Terre di Argyl

galLunedì 11 Luglio presso la Sala Consiliare del Comune di Ceprano Seminario sui fondi europei. Il convegno è organizzato dal Gal Terre di Argyl ed ha per titolo “I fondi europei per gli enti locali”.

Gli Enti Locali hanno rilevanti possibilità di accedere alle sovvenzioni dell’UE, sia quelle dei Fondi “a gestione diretta” (si fa riferimento a Programmi quali LIFE, EUROPA CREATIVA, HEALTH ed altri che vengono gestiti direttamente dalla Commissione Europea), sia quelle dei Fondi Strutturali e di Investimento Europeo (Fondi SIE), la cui gestione è delegata dall’UE a Ministeri dei Governi centrali e Regioni di tutti gli Stati Membri.

A livello di intero Paese, tuttavia, continuano a registrarsi criticità:

nella gestione dei Programmi di spesa dei Fondi SIE da parte della Pubblica Amministrazione, per cui i finanziamenti, anche quelli destinati alla ricerca e all’innovazione, in genere, vengono liquidati con grande ritardo rispetto all’assegnazione formale del contributo,
nell’accesso alle sovvenzioni dell’UE. Questo è dovuto soprattutto al fatto che, sovente, alcuni Enti Locali faticano a raccogliere le informazioni con congruo anticipo rispetto alla emanazione degli avvisi pubblici di finanziamento, in quanto ancora oggi non sono sufficientemente chiare le differenze di obiettivi e strumenti dei vari Fondi dell’UE, anche quelli gestiti a livello regionale. Va certamente anche considerato il restrittivo vincolo del patto di stabilità interno, che rischia di pregiudicare la possibilità dei Comuni di co-finanziare i progetti,
nella corretta finalizzazione dei progetti sugli strumenti di finanziamento più adatti.

Le criticità maggiormente riconducibili alle perfettibili strategie degli Enti Locali per l’accesso ai finanziamenti europei sono più accentuate in relazione ai finanziamenti diretti dell’UE, ma gli Enti Locali trascurano anche le opportunità dischiuse dagli interventi dell’agenda urbana europea e dai programmi per la cooperazione territoriale europea.

L’obiettivo generale del Seminario “Fondi Europei per gli Enti Locali”, organizzato e promosso da GAL Terre di Argil, pertanto, è di contribuire a migliorare la conoscenza delle principali opportunità di finanziamento dell’UE potenzialmente disponibili per i Comuni e di mettere in grado i partecipanti di migliorare le loro strategie di accesso ai Fondi europei.

La proposta muove da tre considerazioni strategiche dell’UE:

temi e strumenti attualmente ampiamente dibattuti, che dovrebbero condurre a un miglioramento delle pratiche amministrative della PA italiana (smart cities, open data, open government), sovente, sono “trainati” da azioni di riforma della PA promosse a livello legislativo dalle Istituzioni dell’UE (azioni di riforma volte a valorizzare le migliori pratiche continentali). Anche per questo motivo è importante che gli Amministratori locali migliorino anche la conoscenza dei fondi “diretti” dell’UE,
gli amministratori locali, ancora oggi, faticano a capire pienamente quanto una strategia di accesso ai finanziamenti diretti dell’UE sia anche, indirettamente, uno strumento per capire meglio il processo di formulazione delle politiche e delle normative settoriali delle Istituzioni europee,
gli Amministratori locali sottostimano l’importanza per migliorare le politiche locali (e finanziarle) della priorità trasversale “agenda urbana” e dei programmi di cooperazione territoriale europea.

Una Risposta a “Convegno sui fondi europei per gli enti locali promosso dal Gal Terre di Argyl”

  1. Gino

    Lug 10. 2016

    Articolo nebuloso, scritto in un linguaggio simil politichese che vuol dire tutto e niente, infarcito di giri di parole e tecnicismi che lo rendono assolutamente incomprensibile ai più.
    Evitiamo di tergiversare, andiamo al sodo in maniera chiara.
    Gino B.

    Rispondi a questo commento

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi