GD di Fontana Liri su Assemblea Sindaci Acea

Pubblichiamo il comunicato stampa diramato dai GD di Fontana Liri sull’assemblea dei sindaci che si è svolta sul tema delle tariffe idriche e questione Acea. Ad onor del vero e nel rispetto dell’informazione verso i cittadini vogliamo esprimere anche noi un’opinione circa la vicenda ACEA riemersa dall’assemblea dei sindaci dell’Ato 5 dello scorso 29 luglio, e intendiamo farlo soprattutto dopo le esternazioni da parte delle forze d’opposizione del nostro comune, p parole legittime ma che tentano furbescamente di confondere i cittadini. La vicenda, politica e tecnica, sarebbe molto complessa e lunga da raccontare, perciò rimandiamo tutti coloro che volessero farsi un’idea più chiara agli scritti dei vari notiziari della provincia di Frosinone.

Il sindaco di Fontana Liri ha votato a favore della proposta presentata dalla STO che riconosce ad ACEA 34,8 milioni di euro del conguaglio dei 77,5 chiesti dallo stesso gestore, costo da spalmare tra il 2021 e il 2033 e che comporterebbe un aumento in bolletta per i cittadini di circa l’8%.

I Giovani Democratici di Fontana Liri esprimono sostegno alla posizione assunta dal sindaco che si è fatto carico di una decisione difficile, coraggiosa e saggia al tempo stesso, e specialmente vuota di quegli interessi di partito che altre persone gli attribuiscono. Se si guarda ai 15 comuni che figurano tra i sostenitori della proposta STO vi sono sia sindaci del PD che non, cosi’ come tra quelli che hanno sostenuto il NO al provvedimento, e altrettanti tra gli assenti.

Questo vuol dire che il sindaco Sarracco ha votato davvero di testa e non di pancia, proprio come molti suoi colleghi ma non tutti. Già, perchè chi ha giocato la propria partita nell’assemblea dei sindaci sulle tasche e sulla pelle dei cittadini è stato qualcun’altro, ossia il CENTRO-DESTRA in tutte le sue declinazioni ciociare, Forza Italia in primis.

Sostanzialmente alcuni sindaci avrebbero voluto la botte piena e la moglie ubriaca rimandando l’intero conguaglio ad ACEA e interrompendo il rapporto col gestore. Altri hanno deciso di non decidere, e cioè di rifare lo stesso errore che ha portato negli anni precedenti alla formazione di un debito così elevato, in attesa di giudizio sulla possibile risoluzione contrattuale avviata in Febbraio dagli stessi sindaci nei confronti del gestore idrico.

Oltre l’esistenza di un debito passato vi è anche l’obbligo di procedere all’adeguamento tariffario stipulato. Tradotto, sulle tariffe e sul contratto con ACEA i sindaci non possono fare marcia indietro come e quando vogliono.

Per tutti questi motivi, la decisione di NON DECIDERE, rappresenta per ACEA un grande assist che molto probabilmente (cioè senza controdeduzioni adeguate) consentirà all’autorità garante di riconoscere tutti i 77,5 milioni di euro con rincari annessi, da spalmare tra il 2021 e il 2027 con un aumento in bolletta di circa il 34 % a fronte dell’8 % della proposta votata dal nostro sindaco. E il tutto senza più passare per deliberazione dei sindaci ma tramite effetto di una sentenza.

Non vogliamo entrare nel merito del dibattito politico provinciale perchè non è quello che interessa ai cittadini di Fontana. Ci teniamo a ribadire che forza che il Sindaco di Fontana Liri col proprio voto ha difeso gli interessi di tutti i cittadini, perchè concedeva ad Acea un aumento dell’8% al fronte di una rischio concreto di aumento del 36%. Chi dice che ce la saremmo potuta cavare “a gratis” o in un altro modo più sensato fa solo demagogia e populismo, approfitta di una questione sovracomunale per gettare altro fango sulla maggioranza.

Sfortunatamente per tutti noi, è proprio questo invece il modo più diretto per fare un regalo ad ACEA e recare un danno alle nostre vite quotidiane.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close