Dal sito dell’assessore regionale Mauro Buschini

giovaniagricoltoriAiuto per l’insediamento di giovani agricoltori. Con la Determinazione n. G03872 del 18 aprile 2016 la Regione Lazio ha approvato il bando pubblico “Aiuti all’avviamento aziendale per i giovani agricoltori” nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020.

Obiettivo dell’iniziativa è favorire il ricambio generazionale nella gestione delle imprese agricole incentivando anche i processi di ricomposizione fondiaria, nonché a promuovere tecniche innovative per le aziende agricole e agevolare l’accesso al capitale fondiario da parte di giovani agricoltori.

Beneficiari sono i giovani agricoltori con età compresa tra 18 e 40 anni al momento della presentazione della domanda di sostegno, che si insediano per la prima volta in un’azienda agricola di adeguate dimensioni economiche, in possesso di una propria posizione fiscale e previdenziale e di adeguate qualifiche e competenze professionali.

ATTENZIONE: La Commissione Europea ha chiarito che il criterio di ammissibilità di “età non superiore a quaranta anni” va inteso come “entro i quarantuno anni non compiuti”. Possono quindi partecipare al bando esclusivamente i giovani che hanno compiuto 18 anni e che non hanno ancora compiuto 41 anni (fino al giorno precedente al compimento del quarantunesimo anno di età).

I giovani agricoltori possono insediarsi come titolari di un’impresa individuale o in una società agricola (di persone, capitali o cooperativa), di nuova costituzione.

Il sostegno concesso per l’insediamento è di 70.000 euro. L’aiuto sarà corrisposto in due rate, di cui la prima rappresenta il 70% e la seconda il restante 30% dell’importo.

Il termine per la presentazione della domanda di sostegno è il 30 settembre 2016.

ERRATA CORRIGE: all’art. 20 denominato “Disposizioni generali” del bando della Sottomisura 6.1 al punto 3 viene erroneamente richiamata la Determinazione G03878 del 18/04/2016 anziché la Determinazione G03871 del 18/04/2016.

Con la Determinazione n. G08471 del 22 luglio 2016 (pubblicata sul BUR n. 59 del 26 luglio 2016) la Regione Lazio ha approvato i termini e le modalità per la presentazione delle domande di sostegno in modalità informatica.

Pertanto, a partire dal 27 luglio 2016 non è più possibile presentare le domande in formato cartaceo.

Inoltre, tutte le domande di sostegno che sono già state presentate in formato cartaceo fino al 26 luglio 2016 devono essere riproposte obbligatoriamente tal quali in modalità informatica attraverso l’applicativo PSR 2014/2020, reso disponibile nel portale del Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN).

Con la Determinazione n. G08352 del 20 luglio 2016 è stato approvato il documento che modifica e integra l’Avviso pubblico.

In particolare, viene eliminato l’obbligo di presentare la polizza fideiussoria al fine del pagamento della prima rata del premio. Inoltre, viene meglio specificato quanto riportato agli articoli 5 e 7 del Bando, con particolare riferimento ai requisiti dei professionisti coinvolti nella presentazione delle domande e della documentazione.

Scarica qui tutta la documentazione utile:

http://www.regione.lazio.it/rl_agricoltura/?vw=documentazioneDettaglio&id=22290

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close