Encomio pubblico a Giorgio Weiss

weissIl consiglio comunale, all’unanimità, ha accolto la proposta dell’Associazione “Il Fortino” in merito ad un economio pubblico a Giorgio Weiss. Quest’ultimo, discendente della casata di Valbranca, poeta, pittore pubblicista e anagrammista, autore di testi di letteratura giocosa, aveva scelto di stabilire la sua residenza a Fontana Liri, dove aveva acquistato una casa per farne la sua Fondazione e che aveva evidenziato un profondo legame affettivo per il nostro paese, dove amava trascorrere lunghi periodi. Inoltre nella casa in Via Fontecupa aveva trasferito la sua importante e fornita biblioteca ed intendeva portare la sua Associazione Culturale “Versanti poetici”. Giorgio Weiss è deceduto sabato 24 settembre 2016, nella sua casa di Roma, all’età di 89 anni, senza poter portare a termine le numerose iniziative culturali che intendeva proporre nel nostro Comune. Ritenuto che l’impegno professionale e gli importanti traguardi raggiunti, in vita, da Giorgio Weiss di Valbranca, abbiano comunque contribuito alla valorizzazione del nostro Comune e meritano un pubblico encomio. Pertanto il Comune di Fontana Liri ha espresso nei confronti di Giorgio Weiss di Valbranca, Presidente di Sezione emerito della Corte dei conti, poeta noto a livello nazionale per la sua qualità di autore e ricercatore di testi di letteratura giocosa, un encomio pubblico ed un sentito ringraziamento per le sue attività di produzione e di promozione artistica nel campo poetico, letterario e teatrale. Franca Battista nel ringraziare il Comune per aver accolto la proposta e nel ricordare la figura di Giorgio Weiss ha annunciato che una sezione dell’Associazione “Versanti poetici” verrà istituita presso il Comune di Fontana Liri.

 

LA MAIL DI GIORGIO WEISS AL SINDACO SARRACCO

Messaggio email di Giorgio Weiss nel mese di Luglio 2016.

ho visto con piacere le foto della giornata del 17 luglio scorso in cui lei mi ha fatto il grande onore di visitare la mia attuale residenza a Fontecupa, in cui ho istituito una biblioteca dedicata alla mia famiglia, e soprattutto alle opere del mio bisnonno Emilio, del mio nonno Adriano e di mio padre Vittorio Weiss di Valbranca.
La biblioteca è in corso di formazione: sono già centinaia le opere poetiche, filosofiche, artistiche, letterarie già inserite nei ripiani a loro destinati; ma sono ancora da trasportare da Roma a Fontecupa centinaia di saggi, romanzi, raccolte critiche, antologie, favole e fiabe antiche e moderne.
Quando sarà completato questo progetto culturale di grande impatto per la sua consistenza questa biblioteca potrà essere una fonte di cultura ed un eccezionale richiamo per le ricerche bibliografiche.
La dedica familiare che io ho voluto mettere in atto con la biblioteca trova anche altri motivi familiari in eventi che hanno visto alcuni miei avi investiti di iniziative imprenditoriali nel territorio del fiume Liri.
Si tratta dell’intervento del mio bisnonno Emilio nel campo delle cartiere allora realizzate dai Conti Lucernari.
Il mio bisnonno – secondo notizie arrivatemi – andò ad abitare nel Palazzo a San Giovanni Campano e solidificò il rapporto con i Lucernari sposando una loro figlia.
Sfortunatamente – come allora capitava – la Lucernari morì di parto e nacque Enrichetta, sorellastra di mio nonno Emilio.
Sempre del mio bisnonno posso informare che, banchiere a Brno, si trasferì in Francia a Nizza, sposando la religione cristiana. Ebbe come banchiere molta fortuna: la Banca Weiss finanziò il Re del Portogallo e questi concesse ad Emilio Weiss il titolo prima di Visconte, poi di Conte di Valbranca trasmissibile al primogenito.
Gentile Sindaco, ho rubato molto del suo tempo per trasmetterle il mio attaccamento, che mi scende per li rami, alla valle del Liri.
Quando lei vorrà potrò dirle del mio intendimento di costituire una Fondazione dal titolo ARTE SUL LIRI.
Con stima e apprezzamento per la sua attività politica
Giorgio Weiss

Purtroppo pochi mesi dopo Giorgio Weiss è venuto a mancare.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close