La politica è un’arte

Articolo a cura dei membri del Direttivo PD Domenico Grossi e Remigio Proia. “Se i giovani si organizzano, si impadroniscono di ogni ramo del sapere e lottano con i lavoratori e gli oppressi, non c’è scampo per un vecchio ordine fondato sul privilegio e sull’ingiustizia”.  Enrico Berlinguer

Oggi si da del giustizialista: a un uomo profondamente morale e non si vuol capire che se viene meno il rapporto di fiducia tra i cittadini e le istituzioni, allora quello che ci aspetta è il populismo, la rabbia e la violenza sociale, che già in passato nel nostro paese hanno portato a invocare improbabili “uomini della provvidenza.” che hanno fatto a pezzi le istituzioni e i cittadini stessi.

La speranza della “onestà”, in Italia, esiste: tocca noi cittadini “coltivarla”.

Cari concittadini la politica non è “sporca”, vi invitiamo ad “aprire gli occhi”, a “svegliarsi”, a “reagire” contro la una “politica malata”.

“Sappiamo bene quanto sia forte e motivata la nostra sfiducia, la nostra nausea verso la politica, verso ‘questa’ politica fatta di scandali, di inciuci, di una inconcludenza e di un qualunquismo senza contenuti: una politica che sembra un mondo a parte, di profittatori e di mestieranti drammaticamente lontani dalla vita reale”.

Ma nonostante questo, ed anzi proprio per questo occorre che noi tutti ci occupiamo della politica. E’ sporca? Ma se la lasci a chi ne sta approfittando, sarà sempre più sporca… Non te ne vuoi occupare? Ma e’ la politica stessa che si occuperà comunque di te, della tua vita, della tua famiglia del tuo lavoro, del tuo futuro.

E’ arrivato quindi davvero il momento di svegliarci, di preoccuparci, di ribellarci, di indignarci, di reagire, di farci sentire.

Con il nostro impegno politico vogliamo portare avanti un’idea diversa di “agire”. Non ci rassegniamo alla idea che solo i disonesti subdoli e i corrotti facciano “politica”. Questa retorica è pericolosa, dannosa e falsa.

Siamo fermamente convinti che le cose si possano cambiare. Che le si possa cambiare in meglio. Ma allora perché sembra che tutto resti esattamente come è sempre stato?

Cambiano i volti e i nomi, ma le logiche sembrano rimanere sempre le stesse.

ll fatto è che manca la volontà da parte delle persone di alzarsi dalla poltrona e di agire, anziché lasciare gli altri fare e accontentarsi di alzare il dito e dire: hai sbagliato!

Perché viviamo in una società che è sempre più sconnessa localmente e paradossalmente integrata globalmente per cui anche il senso del potere della Politica è divenuto debole: non decidiamo più noi per noi, ma altrove qualcuno ha già deciso. Noi eseguiremo solamente.

Dobbiamo essere parte della società in cui viviamo e dobbiamo contribuire al suo progresso positivo. Non vogliamo rassegnarci alla idea che il sistema è questo e che debba rimanere così. Una cosa che non ci piace può essere cambiata, ma servono per questo: impegno, voglia di fare, costanza, energia, onestà e non ultime le competenze.

La Politica è un’arte, la più alta. Si tratta di puro servizio. Un servizio per la propria comunità e per le generazioni future. La Politica possa cambiare in meglio il mondo e che come noi, con noi, ci impegniamo affinché prevalgano logiche diverse e stili diversi di fare Politica. Tante competenze e tanta onestà. Questa è la parte buona del mondo che ci dà la speranza per andare avanti.

Ciascuno di noi ha l’onere dell’impegno. Ciascuno di noi è parte di questa realtà, di questa collettività e in quanto parte di un tutto ha l’obbligo morale di contribuire per il suo miglioramento.

Nessuno ha detto che sia facile. Oh cielo, non lo è. Ma allora è il caso di smettere di essere arrabbiati o disillusi e di fare un passo avanti ed impegnarsi.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close