Quaderni coldragonesi

Nella sala Consiliare del Comune di Colfelice, venerdì 24 febbraio è stato presentato il settimo volume dei “Quaderni Coldragonesi”. Il Sindaco di Colfelice Bernardo Donfrancesco, dopo i consueti saluti, ribadisce che: “I Quaderni Coldragonesi proseguono nell’intento di presentare ed approfondire i molteplici aspetti della storia e della vita di quel territorio che va sotto il nome di Alta Terra di Lavoro. I saggi di documentazione e di indagine tendono a rafforzare l’identità dei luoghi valorizzandone il patrimonio artistico, storico e culturale fornendo occasioni e motivi di stimolo per gli studiosi e gli appassionati.”. A seguire, dopo i saluti di Donato Formisano, Presidente della Banca Popolare del Cassinate, che ha sponsorizzato la pubblicazione, sono intervenuti il prof. Angelo Nicosia, coordinatore scientifico dell’ iniziativa editoriale e gli autori degli scritti. Erano presenti, tra gli altri, l’ex assessore provinciale Antonio Abbate, i sindaci di Balsorano e di Colle San Magno e diversi cultori e appassionati di storia locale: Ferdinando Corradini, Domenico Rea, Mario Forte, Carlo Venditti. Tra gli ospiti erano in sala anche la presidente del Centro Studi, Ricerche e documentazione Marcello Mastroianni Santina Pistilli, lo scrittore e critico cinematografico francese Jean-Max Méjean ed il Presidente del Consiglio comunale e delegato alla Cultura Sergio Proia, in rappresentanza dell’ Amministrazione comunale di Fontana Liri.
Il volume contiene i saggi di Rosalba Antonini: “Aquinum: nuovo frustolo in Sannita. Co(n)testo e tematiche di contorno”, Angelo Nicosia: “Fabrateria nova: alla ricerca di una città scomparsa nel Lazio Antico”, Alessandra Tanzilli ed Elisa Antonini: “Frustula de valle Sorana. Nuove ricerche su Balsorano (Aq)”, Alessandro Rosa: Ebrei e proto- industria sorana nel Cinquecento: considerazioni e ipotesi”, Costantino Jadecola: “L’asfalto di Colle San Magno”, Fernando Riccardi: “Due vicende coldragonesi nella seconda metà del XIX secolo”, Marcello Ottaviani: “Gli ex voto del Santuario della Madonna di Loreto a Fontana Liri (Fr)” che si riferisce “…ad un piccolo tesoro artistico e religioso custodito nel nostro paese che merita di essere ricordato e che contribuisce a farlo conoscere meglio…” e Bernardo Donfrancesco: “Paesaggio e società nell’ Alta Terra di Lavoro nella descrizione dei viaggiatori stranieri del Settecento e dell’ Ottocento”.

quaderni3 quaderni1 quaderni2 quaderni4

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close