Sondaggio, cresce la rabbia

Il sondaggio realizzato da SWG del 5 Maggio evidenzia ancora una volta un Paese in cui aumenta la rabbia e la paura. Per il 34% degli intervistati il sentimento maggiore che prova è il disgusto; per il 31% la tristezza; il 30% la rabbia; tranquillità e serenità solo al 5%. Gli intervistati bocciano senza appello politici, vescovi, vertici di banche e dirigenti sindacali, con i parlamentari europei e nazionali a riportare il voto più basso in assoluto. Insufficienti anche imprenditori, magistrati, professionisti, parroci, giornalisti e soci di cooperative, professori universitari, commercianti, personaggi del mondo della cultura. Superano la sufficienza (6,1) solo medici e responsabili di associazioni di volontariato.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close