emergenza cinghiali

Si è svolta nei giorni scorsi, presso la sede della XV Comunità Montana, una riunione sull’emergenza cinghiali. Vista la specificità dell’argomento, per il Comune di Fontana Liri ha partecipato, su delega ufficiale del Sindaco Gianpio Sarracco concordata con tutta la maggioranza comunale, Lino Bianchi membro della squadra di caccia al cinghiale “La Poiana” di Fontana Liri.

Lino Bianchi al termine della riunione ha relazionato in merito all’argomento, come di seguito riportato:

Il presidente dalla Comunità montana Gianluca Quadrini ha introdotto l’argomento rappresentando che numerosi comuni, tutti nell’area di caccia di competenza dell’ATC FR2, hanno giudicato emergenziale la quantità di cinchiali nel loro territorio.
Questi comuni sono quasi tutti nella parte pianeggiante del territorio; alcuni non fanno parte della comunità montana.
Il problema maggiore rappresentato è l’attraversamento delle strade con problemi di sicurezza per il traffico.
Ha dato la parola al comandante della Polizia Provinciale che ha informato sulle competenze rilevate dalla Regione e tolte alla Provincia e sulla conseguente impossibilità di assumere iniziative immediate.
Il presidente dell’ATC FR2 è entrato nel merito precisando le possibili iniziative di competenza del dell’ATC FR2 ma a partire dal 15 Agosto p.v. rinviando alla Regione la soluzione dell’asseganzione delle competenze alla Polizia Provinciale per le azioni di caccia selettive.
Il presidente della provincia Antonio Pompeo è intervenuto ulteriormante sugli stessi argomenti
aderendo alla proposta di indirizzare alla Regione un documento finale sollecitando la necessità di inziative per il contenimento del numero di cinghiali.
Si sono alternati interventi che hanno ribadito il problema ed altri che lo hanno ridimenzsionato o escluso del tutto.
Nel mio intervento ho precisato che:
– Fontana Liri ricade nell’ATC FR1;
– l’azione di caccia della scorsa stagione 2016-17 ha regolato correttamente la presenza di cinghiali nel territorio comunale;
– le presenze attuali non pongono problemi particolari;
– ho dato l’adesione alla richiesta di iniziative regionali per il controllo ma distinguendo correttamente le aree che necessitano di interventi di contenimento.

Il presidente della Comunità Montana ha assunto l’impegno ad operare in tal senso con la stesura di un documento equilibrato.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close