Ex Vdc, De Angelis presenta il bando per la reindustrializzazione del sito

Dal sito del Presidente ASI Francesco De Angelis.

Un grande risultato per l’economia e l’occupazione del territorio. 

“Il grande giorno è finalmente arrivato: domani 6 ottobre verrà pubblicato il bando per la reindustrializzazione dell’ex Vdc”. Con queste parole il presidente del Consorzio per lo sviluppo industriale Frosinone, Francesco De Angelis, ha aperto la conferenza stampa convocata negli uffici del grattacielo L’Edera per fare il punto su un progetto da sempre considerato strategico per il rilancio dell’economia e dell’occupazione del territorio.

“Innanzitutto voglio esprimere la mia immensa soddisfazione per questo risultato, che ha rappresentato uno dei più importanti obiettivi sin dal mio insediamento – ha proseguito – Un risultato reso possibile grazie al fondamentale contributo della Regione Lazio, che ci è sempre stata vicina, ma anche dei sindacati e delle associazioni di categoria, costantemente partecipi e protagonisti di un percorso improntato sulla massima trasparenza. Un ringraziamento, infine, anche all’Assemblea dei soci e al Cda dell’ente”.

Illustrando i dettagli dell’operazione, ha aggiunto: “L’avviso scadrà il 7 novembre alle 12 e qualche giorno dopo ci sarà l’apertura delle buste. Parliamo di un bando di asta pubblica con offerta al rialzo. Si parte da una base di 7 milioni 960mila 636,68 euro, cifra scaturita da una perizia, resa in forma giurata, effettuata dal professore, architetto Pierpaolo Balbo di Vinadio, docente presso l’università La Sapienza di Roma. La destinazione del sito resta produttiva così come previsto dal nostro Piano regolatore. Parliamo di un’area di circa 180 mila quadrati, di cui circa 70.000 coperti, situata in una zona da sempre molto interessante e appetibile. L’auspicio è che si venda presto e che ripartano altrettanto velocemente produzione e occupazione, che rappresentano le nostre priorità”.
al tavolo dei relatori con l’assessore regionale Buschini, il direttore ff del Consorzio Ferracci e il tecnico Gargani quale responsabile del procedimento, ha quindi confermato che il progetto messo in campo per la Vdc è un progetto pilota: “Parliamo senza alcun dubbio di una grande opportunità che arriva in un momento difficile per la nostra economia. Questa opportunità, però, vogliamo darla anche alle altre aree industriali del Consorzio perché noi i capannoni abbandonati non vogliamo vederli più. E’ già stata fatta una mappatura e presto ci metteremo al lavoro. Di più: una parte dell’incasso verrà destinato per la realizzazione di infrastrutture nei quattro agglomerati industriali, con particolare riferimento a quello di Anagni”.

“E’ vero – ha aggiunto Ferracci – si tratta di una grandissima occasione, ancora più preziosa se si considera che è a “suolo zero”, perché non comporta lo sfruttamento di ulteriori territori”.

Un grande plauso al presidente De Angelis è arrivato infine dall’assessore Buschini: “Al Consorzio e al suo presidente va riconosciuto il coraggio di aver intrapreso una strada che finora non era mai stata percorsa. Scegliere un sito, acquisirlo, gestirlo e portarlo alla vendita è stata un’impresa che definirei decisiva. Le difficoltà ci sono state, ma la tenacia di De Angelis ha decisamente avuto la meglio. Ora con la reindustrializzazione dell’area Nord e la ripartenza di Fca a Sud, si apre una nuova stagione per questa provincia. Come Regione Lazio – ha concluso – siamo pronti a ripartire al fianco del Consorzio per nuovi progetti”.

In platea, rappresentanti sindacali, amministratori (tra cui il Sindaco di Fontana Liri Gianpio Sarracco) ed esponenti delle associazioni di categoria.

asi1 asi2

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close