Renzi scrive agli elettori

Manca poco più di una settimana. Più giro per l’Italia, più sento crescere un clima di impegno da parte di migliaia di cittadini, volontari, militanti. Per la prima volta dopo mesi di polemiche tutta la squadra del PD è in campo e sta lavorando unita, remando insieme nella stessa direzione. L’operazione #primoposto è a portata di mano, credo in entrambi i rami del Parlamento. E vedendo il clima delle iniziative cui ho partecipato in questi giorni, da Messina e Palermo in su, penso proprio che riusciremo a raggiungere il nostro obiettivo.

La notizia che più mi ha colpito in questi giorni? Trump che vuole dare una pistola gratis ai professori. Davanti alla violenza nelle scuole la sfida è togliere le armi facili in America, non armare anche gli insegnanti. Le uniche armi degli insegnanti sono i libri, la cultura, la conoscenza. Del resto, se guardate il manifesto di questa candidata leghista, vi rendete conto che anche in qualche emulo nostrano di Trump cresce la voglia della giustizia fai da te. È folle. Bisogna mettere più forze dell’ordine in strada, dare più soldi a chi veste una divisa, sbloccare i contratti, aumentare la vigilanza video: tutte cose sulle quali stiamo lavorando da mesi e che illustreremo in una bella iniziativa martedì a Roma. Ma dare una pistola agli insegnanti è la morte della scuola, è la morte della civiltà. Amici, fermiamoci prima che sia troppo tardi. Smettiamola di inseguire questa cultura barbara, abbassiamo i toni

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi