Fondi per la bonifica della Valle del Sacco

busDal sito dell’assessore regionale Buschini
“La Valle del Sacco era stata declassata a sito di interesse regionale: il lavoro dell’amministrazione Zingaretti, di concerto con il Ministero dell’Ambiente, ha fatto sì che potesse tornare ad essere sito nazionale. Questo non ha rappresentato un mero fattore burocratico, ma è stata la premessa fondamentale per far partire la bonifica in maniera concreta e giungere al protocollo siglato oggi al Mise che sblocca, tra i tanti interventi previsti, 36 milioni di euro da utilizzare per la Valle del Sacco. Saranno fondi che daranno il via a prospettive certe per la bonifica e lo sviluppo della Valle. Un lavoro, come detto, iniziato con la battaglia per il riconoscimento SIN di quell’area, proseguito con la perimetrazione definitiva dell’area e con l’approvazione in giunta regionale, su proposta del mio assessorato, delle delibere per l’analisi delle acque e dei sedimenti, della sperimentazione della fito depurazione e per gli investimenti sul Presa, il primo presidio ambientale italiano di Anagni. Oggi, con questi fondi a disposizione, la prosecuzione di un’opera che porterà, dopo anni, alla bonifica del sito”.

Lo dichiara in una nota il consigliere regionale Mauro Buschini

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi