Cinquestelle? No, non è il caso.

Articolo di Alberto Proia, ex segretario di Circolo ed iscritto PD. Bene, molto bene. La direzione del partito ha messo fine alla confusione che si era generata in merito alla scelta di partecipare a un governo guidato da Di Maio, oppure rimanere all’opposizione senza peraltro sedersi al tavolo delle proposte. La scelta dei dirigenti del PD, secondo me, è la più saggia e giusta. Non avrei sopportato l’idea che ancora una volta si fosse consumato uno strappo, una scissione che avrebbe messo fine a  un partito che spesso ha dimostrato di sentire su di se’   la responsabilità di rappresentare un popolo di iscritti e la sinistra dello schieramento democratico del nostro Paese. Adesso dopo questa fase, oltre a lasciare a Martina la possibilità di gestire la tematiche pre governo, si devono evitare altre lacerazioni e  iniziare un’autocritica sulle cause della sconfitta subita il 4 Marzo. Io, che  a malincuore ho difeso le scelte del partito quando si allontanava dalle necessità delle famiglie,  non sempre era vicino ai  pensionati e  spendeva risorse per salvare le banche – o meglio i magnati banchieri – non sopporto più che altri ci mangino il riso in testa. Adesso il PD europeista deve riconquistare il terreno perso, deve rimettersi al suo posto e togliere al capo dei  Grillini lo scettro di grande conquistatore: l’illusione di sentirsi il Gengis Khan contemporaneo. Non sopporto l’idea che il malessere degli Italiani debba essere intercettato da personaggi che evocano soluzioni facili per risolvere problemi seri e difficili; nella vita mi sono sempre messo in discussione e non amo chi invece non ha dubbi ma solo certezze, mi fa paura. E’ cosa importante tornare a parlare della famiglie, del lavoro stabile, dare più concretezza al REI per soddisfare le esigenze dei più bisognosi. Insomma, io credo che l’avvicinamento all’assemblea congressuale debba servire a ricostruire i veri valori e le ragioni storiche che ci contraddistinguono.       

Alberto

Ex comunista e vicino a tutte le battaglie condotte da tutti i segretari storici

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi