Incontro a Roma sul tema dello Stabilimento di Fontana Liri

stabilimentoRicevuta al Ministero una delegazione di Fontana Liri per parlare del sito dello Stabilimento Militare Propellenti. Presso la sede dell’aeronautica di Roma,grazie all’ intervento del deputato M5S onorevole Luca Frusone , che da subito ha mostrato sensibilita’ alla vicenda dello Stabilimento Militare Propellenti ed alla vicenda dei lavoratori interinali, alla presenza dei responsabili del sottosegretariato alla difesa, dei rappresentanti dell’AID, dei Sindaci del comprensorio, delle Rsu interessate ,e dei lavoratori interinali, in una giornata segnata dalla volonta’ espressa da tutte le parti di voler trovare una soluzione rapida al problema ,si e’ assistito ad un incontro intenso,a volte anche incalzante e di chiare indicazioni di carattere politico ed industriali. La delegazione, guidata dal Sindaco Gianpio Sarracco, ha esposto criticità e potenzialità del sito, consegnando ai rappresentanti del governo un documento per chiedere impegni precisi sulle prospettive concrete per il sito. L’organico è in forte sofferenza e gli impianti necessitano di manutenzioni ed investimenti immediati, ma la strategicita’ e potenzialità del sito lo rendono molto appetibile ed una risorsa importante per il territorio e per lo Stato. Pertanto i presenti hanno ribadito l’esigenza di riprendere da subito la produzione all’interno dello Stabilimento che senza motivo e’ stata interrotta nell’Agosto 2017. Infatti da questa data i malcapitati lavoratori hanno assistito a numerosi tavoli tecnici, promesse e programmi disattesi. I rappresentanti del governo hanno dimostrato interesse ed attenzione al tema affrontato, si sono dichiarate disponibili al dialogo ed hanno dato appuntamento a breve per un tavolo tecnico questa volta a Fontana Liri. La vicenda Propellenti racchiude in se’ il problema di un intero territorio che stenta a riappropriarsi del proprio ruolo di volano all’interno del sistema produttivo regionale. L’auspicio e’ che questa volta venga trovata finalmente la soluzione a questa vicenda cosi da regalare un Natale sereno ai dipendenti,ai lavoratori interinali ed alle loro famiglie.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi