Torneo di Perudo

peridoVenerdì 21 Dicembre appuntamento al centro polifunzionale per il primo torneo di Perudo. Con il patrocinio del Comune di Fontana Liri, l’Associazione Attivamente propone il primo torneo di Perudo, gioco di dadi e di bluff.
Massimo 36 giocatori, chi è interessato può prenotarsi al numero 328-1965655 Alessio.

Spiegazione del gioco
Dal sito goblins.net
Tratto da un antico gioco peruviano, Perudo è sostanzialmente un gioco di bluff in cui ogni giocatore ha inizialmente cinque dadi a sei facce ed un bicchiere per contenerli, di uno stesso colore. Ad ogni round, uno dei giocatori perderà uno dei propri dadi, fino ad essere eliminato dal gioco. Quando resta un solo giocatore ancora in possesso di dadi, quello sarà il vincitore. Ad ogni round, i giocatori lanciano i dadi con il bicchiere e li tengono coperti in modo che gli avversari non possano vederli, quindi il primo giocatore dichiara quanti dadi con un determinato risultato sono secondo lui presenti a tavola. A turno, gli altri giocatori dovranno effettuare una simile dichiarazione, rispettando alcune regole. Innanzitutto, le dichiarazioni devono sempre essere crescenti, aumentando il numero di dadi o il valore degli stessi. Inoltre, un ruolo speciale è rappresentato dai risultati “1”, indicati sui dadi con una testa di Inca; questi risultati, infatti, sono considerati jolly (vedi più avanti) e se un giocatore vuole passare ad una dichiarazione sulle teste, anziché su un risultato normale, potrà dimezzare il numero di dadi; analogamente, da una dichiarazione sulle teste è possibile tornare ai risultati normali, raddoppiando però il numero di dadi e aggiungendone uno. Se una dichiarazione sembra impossibile da rispettare, anziché dichiarare a sua volta, un giocatore può dubitare: in questo caso tutti i bicchieri vengono sollevati e si controlla chi ha ragione, considerando che le eventuali teste sono considerate jolly e quindi vanno a favore della dichiarazione contestata. Il giocatore che ha torto perde a questo punto un dado e sarà lui ad iniziare il round seguente. Quando un giocatore resta per la prima volta con il suo ultimo dado, viene chiamato “Palifico”: nel round che inizierà, non sarà possibile agli avversari modificare il tipo di risultato da lui dichiarato, sia esso di tipo normale o si tratti di teste. Inoltre, un giocatore che abbia perduto almeno un dado, può arrestare il gioco dopo una qualsiasi dichiarazione: in tal caso i bicchieri vengono scoperti e se la dichiarazione corrisponde esattamente ai dadi presenti a tavola, quel giocatore può riprendere uno dei suoi dadi.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi