Presentato alla cittadinanza il Gonfalone storico del Comune di Fontana Liri

Discorso del Sindaco Gianpio Sarracco durante la terza edizione del Premio Fontana Liri Marcello Mastroianni. 
Il gonfalone storico del Comune di Fontana Liri è stato inaugurato il 4 Dicembre 2018.
Ha fatto la prima uscita ufficiale nella giornata di Martedì 4 Dicembre, in occasione della ricorrenza della festa patronale. Presente S.E. il Prefetto Ignazio Portelli che ha presenziato la cerimonia ed ha apposto la medaglia d’argento al valore civile, di cui è decorato il Comune di Fontana Liri, sul nuovo Gonfalone che poi, dopo la benedizione del parroco Don Pasqualino, ha sfilato in processione della nostra patrona Santa Barbara.
Abbiamo scelto di presentarlo ufficialmente alla cittadinanza in questo giorno, ricorrenza della morte del nostro concittadino più famoso nel mondo.
Grazie ad un lavoro attento e meticoloso del sottoscritto e del Presidente del consiglio Sergio Proia, ed anche grazie alle sollecitazioni ed osservazioni di Domenico Grossi, è stato ripristinato il corretto stemma del nostro comune.
Lo stemma era stato concesso da Mussolini nel 1929 e poi non si sa per quale motivo inspiegabilmente modificato negli anni, tanto che oramai era opinione diffusa che il nostro stemma fosse bianco ed azzurro e vi fosse ritratta una fontana. Ebbene, andando a fondo, abbiamo verificato che il colore era Rosso e bianco e la fontana completamente diversa e di color argento.
La procedura è stata complessa, con un iter estremamente burocratico: abbiamo dovuto relazionarci con la Presidenza del consiglio, ufficio del Cerimoniere, che ci ha indicato come e dove poter disegnare la minuta. La consultazione degli atti di archivio ha permesso di appurare che con Decreto del Capo del Governo 17 luglio 1929, a firma di Mussolini, è stato riconosciuto a Fontana Liri uno stemma così blasonato: “di rosso, alla fontana con tre zampilli d’acqua, ricadenti in due coppe sottostanti, il tutto di argento. Ornamenti esteriori da Comune”, mentre, in riferimento al gonfalone, risultava alla data del 2015 non assegnato e pertanto il Comune ha attivato gli atti per predisporre gli adempimenti formali per la procedura concessoria del gonfalone. Tramite delibera di consiglio è stata attivata la procedura per la richiesta di Gonfalone che è stato concesso dalla Presidenza dei Ministri e consegnato alla Prefettura di Frosinone ed il Comune ha provveduto a ritirarlo. 
Nei mesi scorsi il Sottoscritto ha consegnato, nelle mani del Prefetto di Frosinone, il quadro con lo stemma ufficiale del Comune di Fontana Liri alla Prefettura di Frosinone.
Il nostro comune era l’unico comune mancante nella sala della Prefettura, dove sono affissi tutti i quadri degli stemmi dei comuni della nostra provincia.
Ripristinato il corretto stemma di Fontana Liri, concesso nel 1929 a firma di Mussolini, con i colori giusti Rosso e Bianco e non più bianco e celeste. Questi ultimi, messi arbitrariamente probabilmente nel dopoguerra in onore della Madonna di Loreto, non erano ufficiali. Abbiamo anche chiesto all’ufficio di Presidenza se avessimo potuto ratificare quello azzurro, visto che oramai faceva parte della storia recente del nostro comune ma non era possibile poiché dovevano trascorrere minimo cento anni per sostituire uno stemma: poiché la concessione era del 1929, bisognava attendere il 2029.
DEFINIZIONE STEMMA: “La consultazione degli atti di archivio ha permesso di appurare che con Decreto del Capo del Governo 17 luglio 1929 è stato riconosciuto a Fontana Liri uno stemma così blasonato: “di rosso, alla fontana con tre zampilli d’acqua, ricadenti in due coppe sottostanti, il tutto di argento. Ornamenti esteriori da Comune”.

_DSC6739 _DSC6733

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi