Confucio

Una massima di Confucio. 
Domandarono a Confucio: «Dove cominceresti se dovessi governare il popolo?»
«Migliorerei l’uso del linguaggio», rispose il maestro.

Gli ascoltatori rimasero sorpresi: «Ma non c’entra con la nostra domanda – dissero – che significa migliorare l’uso del linguaggio?»

E Confucio rispose:

«Se il linguaggio non è preciso, ciò che si dice non è ciò che si pensa; e se ciò che si dice non è ciò che si pensa, le opere non si realizzano; ma se
non si realizzano le opere, non progredirà né morale né arte; e se arte e morale non progrediscono, la giustizia non sarà giusta, la nazione non
conoscerà il fondamento su cui si fonda e il fine a cui tende.
Perciò non si tolleri alcun arbitrio nelle parole. Ecco il problema primo e fondamentale.»

Confucio (551-479 a.C.), Libro XIII, TSU LU, 305

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi