«Vivi con pazienza, sii forte e credi in te stesso»: l’insegnamento di Ilaria

Da Sora24.it
Centinaia di persone e grande commozione ai funerali della sfortunata ragazza 24enne vittima di un drammatico incidente stradale la sera della vigilia di Natale.

Si sono svolti oggi pomeriggio, nella chiesa di S. Barbara a Fontana Liri i funerali di Ilaria Lai, la giovane deceduta tragicamente la notte di Natale, a causa di un tremendo incidente stradale nel quale è rimasta coinvolta, verificatosi poco prima della mezzanotte del 24 Dicembre sulla statale della Valle del Liri nei pressi della chiesa di S. Eleuterio, tra Fontana e Arce. La piccola chiesa non è bastata per ospitare i circa 500 presenti alle esequie, molti dei quali si sono radunati composti e silenziosi in piazza Trento, proprio di fronte all’edificio religioso. La perdita di questa cara ragazza, dedita all’impegno sociale ed al volontariato, ha sconvolto tutti. Oltre ai familiari, gli amici, i conoscenti, le autorità della zona e la “sua” Protezione Civile, ai funerali di Ilaria c’erano anche persone che non hanno mai avuto la fortuna di conoscerla e che, ciononostante, hanno voluto esser presenti in piazza per testimoniare la grande commozione che ha suscitato questa tragedia in tutta la provincia.
Un applauso pacato ha accompagnato l’uscita del feretro dalla chiesa, poi nuovamente silenzio, quasi a sottolineare il profilo gentile di Ilaria. Scorrendo i contenuti del suo spazio social, difatti, si notano scatti di una tenerezza unica, ma nel contempo garbati e rassicuranti. Tra le foto, inoltre, spicca un testo condiviso qualche mese fa e che riportiamo di seguito:
«Qualcuno si è laureato a 22 anni ed ha trovato lavoro a 27; qualcuno si è laureato a 27 anni e aveva già un lavoro. C’è qualcuno che è ancora single e ha un figlio, altri che da sposati hanno dovuto aspettare 10 anni per essere genitori. Ci sono quelli che sono una coppia, ma amano altri, quelli che si amano e non sono niente e chi sta ancora cercando qualcuno da amare. Tutto funziona secondo il nostro orologio: le persone possono vivere secondo il proprio ritmo. Può sembrare che i tuoi amici siano più avanti di te o che siano più indietro, però loro si trovano nel loro momento e tu nel tuo. Vivi con pazienza, sii forte e credi in te stesso; non sei in ritardo e non sei in anticipo, sei nel tuo tempo…”.
A soli 24 anni, Ilaria aveva già capito il senso della vita. Il modo migliore per onorarla è raccogliere il suo invito.

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi