157° anniversario della decretazione del nome Fontana Liri

22 Gennaio 2020, una data da ricordare. L’Amministrazione Comunale di Fontana Liri, guidata dal sindaco dott. Gianpio Sarracco, ha celebrato con successo il 157° anniversario del Regio Decreto 22 gennaio 1863 n°1140, che attribuì al paese il nome attuale. La storica data è stata ricordata con un concerto, molto applaudito ed apprezzato dal numeroso pubblico, del prestigioso “Quintetto di ottoni” della Banda dell’Esercito Italiano, tenutosi nella chiesa parrocchiale di Santa Barbara. Il Quintetto, composto dai musicisti 1°Lgt. Giovanni Giglioni, 1° Lgt. Maurizio Garofalo, 1° Mar. Marco Scamolla, Mar. Ca. Paolo De Gasperis, Mar. Ord. Angelo Fiorello, con lo speaker Lgt. Fabio A. Colajanni, ha eseguito brani di Purcell, Ewald, Rossini, Don Gills, Nagle, Henderson, Bernstein, Handy. Il R. Decreto n° 1140 si era reso necessario, al tempo, per risolvere il problema dell’omonimia fra molti Comuni del nuovo Stato unitario italiano. Con il concorso della Sezione di Ceprano dell’Associazione Nazionale Granatieri, l’evento celebrativo dell’anniversario, coordinato dal Ten.Col. Carlo Venditti ed organizzato dalla Pro Loco, ha visto la collaborazione di tutte le Associazioni culturali, sportive, parrocchiali, comitati e Protezione civile operanti a Fontana Liri. Erano presenti numerosi cittadini e invitati, le Associazioni d’Arma del territorio, il Presidente del Consiglio provinciale Daniele Maura, il Direttore dello Stabilimento Militare “Propellenti” Col. Giuseppe Pettorossi, il parroco Don Pasqualino Porretta, rappresentanze del 72° Stormo A.M. di Frosinone, del 41° Rgt. “Cordenons”di Sora e dell’80° RAV “Roma” di Cassino, della Stazione Carabinieri, Amministratori dei Comuni limitrofi, la Dirigente scolastica Prof.ssa Gabriella La Marca, il Presidente del consiglio Sergio Proia, l’assessore Pierluigi Bianchi, i consiglieri comunali Gianfranco Rauso, Luigi Bianchi e Rocco Battista. Ai presenti è stato distribuito un’interessante pieghevole con un riferimento storico firmato dal sindaco, la Gazzetta Ufficiale d’epoca con il R.Decreto e una nota sul Quintetto di ottoni e i pezzi in programma. Omaggiato dalla standing ovation del pubblico, il Quintetto, ha ricevuto una targa da parte del Sindaco dott. Sarracco. Al termine, il Sindaco e il Ten. Col. Venditti hanno rivolto un breve indirizzo storico e di saluto ai presenti. Con il pubblico in piedi ad accompagnare le note con il canto, l’evento è stato chiuso dall’Inno Nazionale.

Si ringrazia: Parrocchia di Santa Barbara, Associazione Il Castello, Pro Loco, Comitati feste Santa Barbara, Madonna di Loreto e San Paolo, Attivamente, Il Fortino, Centro Anziani, Matti per Caso, Palco Oscenico, Fontanesi nel mondo, Gruppo folk la Ciocia, Centro Studi Marcello Mastroianni, Fare Verde, CCN, Protezione Civile Santa Barbara — Don Pasqualino, il diacono Marcello, Marina Veglianti, Guido Iafrate, Pascal Mollicone, Fabio Bianchi, Mariarosaria Bianchi. 

DSCN6351 DSCN6372

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi