Il golpe anticomunista a San Marino

Dal profilo facebook di Lanfrando De Angelis
In pochi lo sanno, ma negli anni Cinquanta l’unico governo socialcomunista a ovest della Cortina di ferro si trovava a San Marino. Dalla Seconda guerra mondiale in poi il microstato è stato infatti governato da una coalizione formata dal locale Partito socialista e dal Partito comunista, che poteva contare su un elettorato amplissimo.
In piena Guerra fredda questa “anomalia” non era vista di buon occhio dagli Stati Uniti, che per tutto il dopoguerra boicottarono l’economia di San Marino non destinando i fondi del piano Marshall per la ricostruzione.

Dopo l’ennesima vittoria elettorale, gli americani decisero di risolvere la faccenda una volta per tutte con una specie di colpo di Stato. E così, nel 1957, la Democrazia cristiana locale formò un governo autonomo che aveva la sede in un capannone industriale nella località di Rovereta.

Il paese a quel punto era piombato sull’orlo di una guerra civile, con le milizie dall’una e l’altra parte pronte ad affrontarsi. L’Italia alla fine cedette alle pressioni statunitensi, riconoscendo quello democristiano come l’unico legittimo governo di San Marino. Il ministro dell’Interno dell’epoca, Tambroni, arrivò addirittura a ordinare un embargo con tanto di carri armati lungo gli accessi per San Marino.

Sprovvisti di viveri e rifornimenti, i socialcomunisti si arresero l’11 ottobre del 1957, data che segna la fine del “governo rosso” di San Marino. I leader dei partiti furono costretti all’esilio, mentre 27 persone vennero condannate a un totale di 238 anni di carcere.

La storia dimenticata del golpe anti-comunista è stata recentemente raccontata nel podcast “Titano Rosso,” prodotto da The Submarine (@infosubmarine).

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi