Si torna al voto anche in Molise, annullate le elezioni del 2011

I giudici hanno respinto le istanze del centrodestra, confermando il verdetto del Tar che nella scorsa primavera aveva annullato il voto delle regionali celebrate nel 2011. Si dovrà votare di nuovo anche in Molise. I motivi riguardano vizi di forma nella presentazione di tre liste che appoggiavano Michele Iorio, eletto poi presidente. Il destituito presidente Michele Iorio ha affermato: ”E’ un’ingiustizia, non condivido la sentenza del Consiglio di Stato, hanno prevalso i formalismi”. Iorio ha quindi confermato che si ricandiderà alla guida della Regione, e ha auspicato, da parte del governo, l’indizione del voto “nel più breve possibile”. Il suo vecchio sfidante Paolo Frattura ha subito commentato la decisione dei giudici di Palazzo Spada sul suo profilo Facebook: ”La nostra determinazione nell’andare avanti senza mai un dubbio, un tentennamento, una indecisione, per il rispetto delle regole, è stata premiata”. E ha aggiunto: “Abbiamo vinto, tutti insieme abbiamo vinto. A questo punto …. si deve fare!!! Ancora una volta dipende soltanto da noi”. Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani nell’apprendere la sentenza ha commentato: “Ce lo aspettavamo, secondo noi era evidente che finiva così”. Dal Molise Davide Zoggia e Danilo Leva, rispettivamente il responsabile enti locali e il segretario regionale del Pd hanno scritto in una nota che “si conferma quello che il Pd nazionale e il Pd del Molise hanno sempre sostenuto, ovvero che si trattava di elezioni illegittime perché falsate dalla presenza di liste che non potevano competere. Ora si apre una nuova stagione e il Pd si candida a governare questo necessario processo di cambiamento”.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close