Presidente della Repubblica, Franco Marini non passa

Niente da fare per Franco Marini presidente della Repubblica alla prima votazione. Fumata nera dunque per l’ex sindacalista della Cisl che si ferma a 521 voti invece dei 672 richiesti per raggiungere la maggioranza dei 2/3 dei 1007 grandi elettori. Stefano Rodotà ha ottenuto 240 preferenze mentre 104 sono state le schede bianche, 15 le nulle. Tra i nomi votati anche Giorgio Napolitano, Romano Prodi, Emma Bonino, Valeria Marini, Veronica Lario, Paolo Bolognesi, Mara Carfagna, Sergio Chiamparino, Claudio Magris, Claudio Sabelli Fioretti, Milena Gabanelli, Gustavo Zagrebelsky, Massimo D’Alema, Anna Finocchiaro, Mario Monti, Pier Luigi Bersani, Annamaria Cancellieri, Franco Marino e Santo Versace. Una citazione cinefila anche per ‘Raffaello Mascetti’, il personaggio interpretato da Ugo Tognazzi in ‘Amici miei’, l’immortale Conte burlone inventore della ‘Supercazzola’.

SOSTEGNO A STEFANO RODOTA’ DAL WEB

È montata una marea nel corso della giornata. A tempo di post e di tweet, di hashtag e di like, più che un sostegno alla candidatura di Stefano Rodotà come presidente della Repubblica dai social network è scattato un pressing, anzi, un «bombing» sul Partito democratico, perché Bersani si convinca a fare proprio il nome del giurista, ex presidente dell’Authority per la Privacy, e a girare la testa verso il Movimento Cinque stelle piuttosto che ostinarsi a cercare un nome condiviso con Berlusconi. Vendola: «Quello che sta accadendo è abbastanza chiaro: attorno al nome di Marini si riunifica tutto il centrodestra, al netto di Fratelli d’Italia. La Lega Nord molla gli ormeggi e decide di stare subito su quella opzione. Il centrosinistra salta per aria». È quanto dice il presidente della Regione Puglia e leader di Sel Nichi Vendola a proposito dell’elezione del capo dello Stato. C’è un caso Emilia Romagna nelle votazioni per il presidente della Repubblica. I parlamentari della Regione si sono riuniti questa mattina a Montecitorio ed hanno approvato a maggioranza una linea di astensione sul voto a Franco Marini. Si è deciso, spiegano più fonti, di dare un segnale di dissenso. I parlamentari emiliano-romagnoli non hanno condiviso il fatto che il nome di Franco Marini abbia avuto il placet di Berlusconi, il quale ha potuto esercitare una scelta decisiva su una rosa di personalità. Sono migliaia le email che stanno arrivando in queste ore ai parlamentari del Pd da parte degli elettori del centrosinistra per dire no alla elezione di Franco Marini al Quirinale e chiedere invece un voto per l’ex garante della privacy Stefano Rodotà tanto che il sito del PD è spesso in panne.

 

COMMENTI A MARGINE DEI GRANDI ELETTORI DEL PD

“Noi rappresentiamo il popolo fuori dal palazzo e durante la notte ho ricevuto migliaia di messaggi in dissenso in questo scelta, il server del Pd è crollato per le proteste e penso quindi che Franco Marini non possa rappresentare l’unità del paese mentre Rodotà sì”, conferma Ignazio Marino, il candidato del Pd a sindaco di Roma. E conclude: “Non posso immaginare un baratto tra capo dello Stato e il Governo, sono due cose diverse”.

“Non ho votato per Marini, ero indecisa tra scheda bianca e Rodotà, alla fine ho votato Rodotà”: lo dice Laura Puppato, senatrice del Partito Democratico, al programma di Radio2 “Un Giorno da Pecora”.

“Se abbiamo un colpo di genio in due ore, si può convergere su un altro. Ma siccome non ne abbondano, non credo”. Così risponde Andrea Orlando (Pd), a chi lo interpella in Transatlantico. “Meglio ricontarsi quando avremo le idee chiare”.

“Marini non è passato. A questo punto bisogna fermarsi e trovare una soluzione diversa. Insistere sarebbe impensabile”. Lo afferma Matteo Orfini (Pd) su Twitter.

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi