Il PD ricorda la celebrazione del 25 Aprile

 Il PD di Fontana Liri celebra il 25 Aprile. Lo fa attraverso due rappresentanti istituzionali, la Senatrice Maria Spilabotte e l’europarlamentare Francesco De Angelis di cui riportiamo le dichiarazioni. “Un dovere morale celebrare questa festa”. Così la Senatrice Maria Spilabotte in merito al 68esimo anniversario del 25 Aprile, festa della Liberazione. Prosegue Spilabotte: “E’ una ricorrenza importante, che ha segnato una svolta nel nostro Paese. Dopo la liberazione d’Italia dai nazifascisti i gruppi politici della Resistenza hanno ricostruito il nuovo stato italiano basato sulla democrazia e sul rispetto delle libertà. Ideali e valori ancora intatti a cui tutti noi dobbiamo richiamarci. L’Italia democratica ha bisogno oggi più che in qualsiasi altro di memoria, di valori, di un nuovo impegno antifascista da parte di tutte le forze che si riconoscono nella Resistenza e nella Costituzione. La memoria per un popolo, è un bene assoluto: la Resistenza e la liberazione saranno sempre momenti vitali per la storia e particolarmente per il futuro del nostro paese, ricordando ai tanti giovani, i tanti giovani che morirono per noi tutti, lottando per un’Italia più giusta e democratica. Infine, voglio esprimere un pensiero particolare a Teresa Mattei, partigiana ed ultima donna costituente, recentemente scomparsa: una vita spesa contro la censura, per la giustizia, la libertà e la democrazia, simbolo delle donne della Resistenza, che nella lotta per liberare l’Italia si battevano anche per affermare l’emancipazione e la coscienza femminile in una società i cui pregiudizi continuavano a pretenderle subalterne e sottomesse”. La senatrice Maria Spilabotte parteciperà alle celebrazioni promosse dal comune di Frosinone per Giovedì 25 Aprile alle ore 9,45 in piazza della libertà. “La Festa della Liberazione dall’oppressione nazifascista oggi più che mai, visto il difficile momento che stiamo attraversando, sia una festa di tutti”. Così l’europarlamentare Francesco De Angelis commemora la ricorrenza del 25 Aprile, festa della Liberazione. Spiega De Angelis: “E’ una data simbolo per il nostro impegno politico e rappresenta un mirabile sforzo di raccoglimento unitario di cui oggi abbiamo tutti assolutamente bisogno. Commemorare la Liberazione significa difendere la Costutizione e ricordare le tante battaglie che ci consentono di vivere in un paese libero, grazie al sacrificio dei tanti partigiani della democrazia. Dobbiamo ricordare quanti si sacrificarono per riconquistare la libertà e fondare nel nostro Paese una democrazia basata sul rispetto dei diritti umani, senza distinzione di razza, idee o religione. La libertà rappresenta un patrimonio collettivo che va difeso giorno per giorno, custodito preziosamente, perché permette a tutti di vivere nel miglior modo possibile e per questo è nostro dovere celebrare questa festa onorando quelle donne e quegli uomini che decisero di rischiare la propria vita di fronte alla prepotenza nazi-fascista scegliendo di combattere armati di coraggio e di amore per la Libertà”.

 

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi