L’inizio della fine dell’embargo USA a Cuba

embargo“Da oggi cambiano i rapporti tra il popolo americano e quello cubano. Si apre un capitolo nuovo nella storia delle Americhe”. Barack Obama annuncia che riprenderanno i rapporti diplomatici tra USA e Cuba. Il presidente Usa pone fine a una crisi durata 53 anni. Ammette che l’embargo ha fallito, annuncia il ripristino dei rapporti con l’Avana, oltre a una serie di misure che smantellano l’impianto delle sanzioni. E conclude con “Todos somos americanos”. Il disgelo matura “in 45 minuti di colloquio tra Barack Obama e Raul Castro”, rivela la Casa Bianca. Obama decide anche su questo terreno di lasciare un’eredità “pesante” nella storia. Annuncia il ristabilimento delle relazioni diplomatiche con L’Avana che erano state interrotte nel 1961 in seguito alla rivoluzione di Fidel Castro. Obama parte da una constatazione severa e al tempo stesso molto pragmatica: l’embargo ha fallito. Ha creato immensi disagi a Cuba, “ma mezzo secolo dopo i comunisti di Castro sono sempre al potere”. Per contro ha ridotto la capacità d’influenza degli Stati Uniti, sia nei confronti di Cuba sia verso altri paesi d’America latina. Il pretesto per questa clamorosa apertura, è la liberazione decisa all’Avana di un businessman americano, Alan Gross, che era detenuto dal 2009 e oggi è stato scambiato con tre cubani accusati di spionaggio negli Stati Uniti. Ma la svolta storica era nell’aria da tempo, Obama ci stava lavorando. E’ l’inizio della fine dell’embargo: i cubani, con la loro determinazione, hanno saputo resistere all’America ed alla fine l’America ha ceduto. Anche perchè l’America Latina è cambiata: 11 nazioni a guida di sinistra, molte delle quali hanno avuto la benedizione di Fidel Castro (Uruguay, Brasile, Venezuela). Si apre una nuova era per gli USA e per Cuba.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close