Bomba alla Fontecupa, riunione in Prefettura

schedabomba3Apprendiamo e riportiamo dal sito soraweb.it. 

Si è tenuta presso la Prefettura di Frosinone una riunione tecnica di coordinamento per definire i dettagli del piano di intervento delle operazioni necessarie per il despolettamento e successivo brillamento dell’ordigno di 500 libbre rinvenuto nel Comune di Fontana Liri.
Alla riunione, presieduta dal Prefetto Emila Zarrilli, hanno partecipato il Sindaco di Fontana Liri, i responsabili provinciali delle forze di Polizia, il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, ufficiali del 6° Reggimento Genio Pionieri di Roma e del 72° Stormo di Frosinone, i rappresentanti del Servizio 118, della Croce Rossa Italiana, nonché degli Enti di erogazione di luce, acqua e gas.
Nel corso dell’incontro sono state illustrate dagli artificieri le operazione tecniche necessarie al disinnesco della bomba, soffermandosi in particolare sugli interventi relativi alla evacuazione della zona a rischio e di quelli connessi alla gestione della particolare situazione di emergenza.
Al riguardo, è stata data conferma della piena disponibilità del Comune, delle Forze di Polizia e delle componenti di protezione civile e del soccorso tecnico d’urgenza a fornire ogni forma di assistenza alla popolazione interessata dall’evento.
Di supporto all’attività di coordinamento della Prefettura, il Comando Provinciale dei Vigile del Fuoco che, quale organo tecnico del sistema di Protezione civile, ha assicurato il proprio ausilio nella messa in opera, con materiale fornito dall’ente locale, delle strutture di contenimento della detonazione – da realizzare sulla base di studi tecnici svolti da un ingegnere strutturista – e la presenza, per l’intero svolgimento dell’operazione, in zona di sicurezza, di un nucleo antincendio munito di un’autocisterna con relativo personale – predisposta all’eventuale assistenza delle unità militari operanti – garantendo, altresì, il potenziamento dei servizi d’istituto nelle aree limitrofe alla “Danger Zone”.
Nel corso di successive e ulteriori riunioni si procederà alla definizione del cronoprogramma delle attività da effettuare e alla definizione della cornice di sicurezza per le operazioni di bonifica.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close