Domani scatta l’ora legale

oralegaleDomani, domenica 29 marzo avverrà il cambio dell’ora legale 2015. Ricordatevi questa sera di spostare le lancette dell’orologio un’ora avanti. Alle 02.00 di notte l’orologio farà un salto avanti di 60 minuti regalandoci giornate più lunghe a fronte di un risveglio un po’ anticipato. Una scelta votata, da sempre, al risparmio energetico e al minor consumo di elettricità che ci permetterà di risparmiare 556,7 milioni di kilowattora (secondo quanto stimato per il risparmio energetico 2014) che corrispondono al fabbisogno energetico di circa 200mila famiglie. Questo cambiamento di luce condizionerà soprattutto le fasce d’età più deboli come anziani e bambini, con effetti simili a quelli di un mini jet lag. I principali effetti del ritorno all’ora legale possono essere cambi d’umore, insonnia e depressione, incidendo, quindi, sulle nostre abitudini. Dormiremo un’ora in meno, ma le giornate “si allungheranno” con un’ora di luce in più, quindi, gli effetti positivi per il nostro Pianeta non sono da sottovalutare. Dovremo aspettare 7 mesi per riconquistare l’ora di sonno perduta: l’Italia, insieme all’Europa, infatti tornerà all’ora solare il 25 ottobre, ultima domenica del mese.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close