Discarica tossica nell’alto casertano

gomorra1Nell’alto casertano, a Calvi Risorta, la forestale sta scoprendo la più grande discarica illegale di rifiuti industriali d’Europa, nell’area industriale dell’ex Pozzi Ginori. Ipotizzano due milioni di tonnellate di veleni. È’ impressionante. Queste sono le terre di Gomorra e la forestale e’ intervenuta dopo le denunce di un gruppo di giornalisti locali. L’hanno trovato il tesoro di Gomorra. Due giornalisti e una squadra di Forestali. E adesso stanno scavando a campione in una ex area industriale di 24 ettari di terra (che sono stati sequestrati). Dice il generale Sergio Costa, comandante regionale del Corpo forestale: «È la più grande discarica di rifiuti industriali in Europa. Il primato era stato conquistato dalla discarica di Bussi con i 700.000 metti cubi di rifiuti tossici. Questa di Calvi Risorta supera due milioni di metri cubi». Solventi, vernici, metalli. I funzionari dell’Arpac, i tecnici dei vigili del fuoco, naturalmente i Forestali da giovedì scorso, aiutati dalle ruspe dell’esercito, stanno andando a bucare il terreno a campione. Trovando sempre, purtroppo, strati di rifiuti, plastiche, bidoni, sostanze rossastre, solidificate.

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi