Il mio paesello

poesia2Pubblichiamo la poesia di Davide Perciballi “Il mio paesello”. 

Ma quanto è bello,
Il mio paesello.
Con quel borgo arroccato ,
e quel panorama mozzafiato.
La torre con l’orario,
Lo rende straordinario.
E se si parla d’arte,
Fontana mostra le sue carte.
Con artisti e monumenti,
A cui lascio a voi i commenti.
Per fiore all’occhiello,
La casa di Marcello.
Come una melodia d’organetto,
Ecco a voi il parco del laghetto. Con un pò di allegria,
Non dimenticare di salutare Maria.
Tra feste e chiese,
C’è la storia del mio paese.
Non dimenticarle nel futuro,
Cosi sarà meno duro.
Un saluto affettuoso,
Da un fontanese orgoglioso.
Davide Perciballi

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi