Il Sindaco Sarracco interviene all’iniziativa di Zingaretti

Venerdì 11 marzo si è svolta al Multisala Sisto di Frosinone l’iniziativa “Tre anni in Regione”. Presenti l’Assessore Regionale ai Rapporti con il Consiglio, Ambiente e Rifiuti Mauro Buschini ed il Presidente Nicola Zingaretti. Nella scaletta dei cinque interventi, oltre al Presidente Zingaretti e l’assessore Buschini, anche il segretario provinciale Simone Costanzo e due sindaci, Lucio Fiordaliso di Patrica e Gianpio Sarracco di Fontana Liri. Il Sindaco Sarracco, dunque, è stato scelto tra i due sindaci della provincia ad intervenire davanti alla folta platea del cinema Le Fornaci. La scelta è caduta su Sarracco e Fiordaliso, due giovani sindaci eletti nell’ultima tornata elettorale di Giugno 2015. Buschini ha elencato alcuni degli interventi messi in atto nei primi tre anni in Regione. “Siamo intervenuti per eliminare una situazione debitoria non più sostenibile pagando quasi 9 miliardi di debiti alle istituzioni locali, alle imprese, agli studenti. Stiamo trasformando il sistema sanitario per renderlo più vicino ai cittadini e tenendo, nel contempo, sotto controllo i conti e ci stiamo riuscendo: si avvicina ogni giorno di più l’uscita dal commissariamento che ci consentirà di assumere tutto il personale necessario a garantire servizi ancora più efficaci al territorio. Investiamo sull’efficientamento energetico (solo a Frosinone resi più efficienti 27 edifici pubblici risparmiando sui costi e limitando le emissioni di Co2), stiamo intervenendo concretamente per una nuova stagione sulla Valle del Sacco dove, attraverso un tavolo tecnico, lavoriamo per contrastare il fenomeno dell’inquinamento dell’aria. Continuiamo a tagliare gli sprechi: ieri, con la fusione di Lait e Lazio Service, abbiamo prodotto ulteriori 4 milioni di risparmi. Lo stiamo facendo razionalizzando società, eliminando poltrone inutili, migliorando i servizi. Sui fondi europei abbiamo centrato l’obiettivo del 100% sulla programmazione 2007-2013 diventando la seconda Regione italiana per capacità di spesa e, in Provincia di Frosinone, sono stati trasferiti 122 milioni della vecchia programmazione per 7000 progetti concreti nel territorio. Ora la sfida si concentrerà sulla nuova programmazione unitaria 2014-2020: abbiamo 3,3 miliardi a disposizione da investire sul lavoro, sull’innovazione, sullo sviluppo. Insieme, con il sostegno dei cittadini, possiamo vincere le tante sfide che ci attendono nei prossimi due anni”.

L’INTERVENTO DEL SINDACO GIANPIO SARRACCO ALL’INIZIATIVA “TRE ANNI IN REGIONE”
Di seguito l’intervento del Sindaco Gianpio Sarracco all’iniziativa “Tre Anni in Regione” al Multisala Sisto di Frosinone.
Ringrazio gli organizzatori di questa iniziativa per avermi dato la possibilità di intervenire in questo importante appuntamento, davanti ad una platea numerosa ed attenta.
Bisogna dare atto al Presidente della Regione Nicola Zingaretti che la provincia di Frosinone non la frequenta solo in campagna elettorale e questo sicuramente è un segnale positivo.
Così come è positivo il ruolo che è tornato ad avere la Regione Lazio in questi tre anni sotto la guida di Zingaretti: nonostante un’eredità molto pesante, sono stati diminuiti i tempi di pagamento.
Elementi positivi che emergono in maniera ancor più evidente se proiettiamo i nostri ricordi al 2012, a quando la Regione Lazio è balzata sulle cronache nazionali non per vanto o per meriti, ma per Batman e sperperpoli.
Va dato atto che Mauro Buschini, oggi assessore, è stato per due anni e mezzo Presidente della Commissione Bilancio: proprio di quella Commissione che fu al centro degli scandali nell’era Polverini con spese pazze di tutti i tipi, finanche le feste con maschere di maiali, mentre oggi con Buschini è stata fulcro dei tagli ai costi della politica: interventi sui vitalizi, sforbiciate ad enti e poltrone inutili.
La differenza c’è ed è netta.
Diamo atto di questo segnale di cambiamento, così come quella relativa al fattore geografico nella composizione della giunta regionale: finalmente la nostra provincia torna ad esprimere un assessore.
Serve, un assessore alla nostra terra, perchè la nostra è una provincia in difficoltà: lo testimoniano i lavoratori della Vertenza Frusinate, che stanno vivendo un vero e proprio dramma occupazionale e sociale.
Purtroppo molti loro conterranei sono nella stessa situazione.
La Vertenza Frusinate è una battaglia di tutto il territorio, perchè l’emergenza lavoro, in Italia, e soprattutto qui a Frosinone, è una priorità assoluta.
In una situazione straordinaria, bisogna valutare anche interventi straordinari.
La settimana scorsa il Presidente Zingaretti e gli assessori Buschini, Hausmann e Fabiani in Prefettura hanno illustrato ai 91 sindaci della Provincia di Frosinone le opportunità dei fondi europei che potranno essere utilizzati per progetti di ampio respiro per il rilancio della nostra terra.
Una preziosa opportunità che dobbiamo saper cogliere.
Interventi che vanno in aiuto anche degli aspetti pratici degli enti locali e su questo molto bene il provvedimento inserito per la manutenzione delle strade.
Occorre un ulteriore confronto per far si che anche altre risorse possano tradursi nei servizi concreti ai cittadini come ad esempio la pubblica illuminazione, il trasporto pubblico, la lotta all’abbandono dei rifiuti ed il contrasto alle discariche abusive.
A proposito di ambiente: no all’ampliamento della discarica di Cerreto, si alla Bonifica della Valle del Sacco.
Infine, la questione dei comuni: le istituzioni più vicine ai cittadini, che devono fare i conti quotidianamente con i drammi sociali che si vivono sul territorio.
Tante competenze, ma risorse sempre più in diminuzione.
Non è questo l’assetto istituzionale che può essere funzionale all’Italia.
Con la fine delle Province, scelta peraltro molto discutibile, servono Comuni più organizzati e con più risorse, per poter essere in grado di interloquire con le Città metropolitane e le Regioni.
In questo contesto un ruolo centrale lo svolgono i piccoli comuni: l’Italia è fatta di tanti piccoli comuni, che vanno difesi, sostenuti ed aiutati.
La battaglia dei piccoli comuni è una richiesta di sopravvivenza dei territori contro lo spopolamento, l’invecchiamento della popolazione, il dissesto idrogeologico.
Aderiamo, chi può fisicamente, chi anche solo simbolicamente, alla manifestazione di Volterra di domani Sabato 12 Marzo.
I costi dei comuni, peraltro irrisori nel quadro della spesa pubblica, sono costi di democrazia.
I piccoli comuni non possono finire nel tritacarne sconsiderato dei numeri.
Ci definiamo tanto europeisti, ebbene, contrariamente a quanto si pensi, l’Italia non ha un numero di municipi superiore al resto d’Europa: a fronte degli 8.000 comuni italiani, più o meno come la Spagna che però ha meno abitanti, in Germania ce ne sono 11.000, in Inghilerra più di 9.000, in Francia 36.000.
Per questo bisogna rigettare con forza la gestione associata obbligatoria, che oltre a ledere l’autonomia degli enti locali va ad intaccare l’istituzione comune nel cuore, rendendola ancora più debole.
L’unione di tante piccole debolezze, sarebbe solo una grande inutile debolezza, destinata al collasso e al peggioramento dei servizi ai cittadini.
Voglio concludere, essendo sindaco di Fontana Liri, città natale di Marcello Mastroianni, citando alcuni dei personaggi famosi della nostra terra, per far capire le potenzialità artistiche e turistiche della nostra provincia: Mastroianni, De Sica, Manfredi. Mi limito ai nostri personaggi famosi del Cinema.
Con tali nomi di richiamo nazionale ed internazionale, perchè non puntare a realizzare, magari in una delle tante zone industriali dismesse, una produzione per il Cinema, una Cinecittà Frusinate, per realizzarvi fiction e film?
Un’idea difficile, ma suggestiva: mi auguro comunque, e per questo chiedo il sostegno soprattutto alla Regione Lazio, di ricordare nel miglior modo possibile a Fontana Liri il grande Marcello Mastroianni, quest’anno, nel ventennale della morte, il 19 Dicembre.
Grazie a tutti per l’attenzione, buon proseguimento.

zingaretti1 zingaretti2 zingaretti3 zingaretti4 zingaretti5 zingaretti6 zingaretti7 zingaretti8 zingaretti9 zingaretti10 zingaretti11 zingaretti12 zingaretti13 zingaretti14

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close