Riapre il Polifunzionale

Ha riaperto Sabato 14 Maggio, il Centro Polifunzionale di Via Fiume dopo i lavori di ristrutturazione per l’efficientamento energetico dell’edificio. Il Comune di Fontana Liri ha ottenuto questo finanziamento dalla Regione Lazio sui fondi europei POR FESR sulla specifica linea destinata agli investimenti sugli edifici pubblici per migliorare la sostenibilità economica ed ambientale attraverso interventi per l’efficienza energetica e l’incremento dell’uso delle energie rinnovabili. Il finanziamento ed i lavori sono stati gestiti dalla Regione Lazio: è stato il primo bando sperimentale in cui in pratica il comune ha messo a disposizione l’immobile e la Regione Lazio ha appaltato i lavori e seguito gli stessi. Infatti è stata proprio la Regione Lazio, nella persona del Responsabile del Procedimento Ing. Roberto Rodi dell’Area Genio Civile di Cassino (FR), che ha individuato le opere di progettazione esecutiva (Ing. Roberto Felli di Ariccia), il Direttore dei Lavori Geom. Franco Domenicone, sempre del Genio Civile di Cassino (FR) e l’appalto, svolto dalla Regione Lazio, è stato aggiudicato alla ditta SITAI s.r.l. di Marino (RM). I lavori sono stati consegnati a fine settembre 2015 (ovvero sono iniziati): il Comune di Fontana Liri ha deciso di individuare nella figura dell’ing. Lucchetti Giammatteo e l’arch. Carlo Perciballi professionalite tecnica di raccordo tra la Regione Lazio e l’ufficio tecnico comunale che ha svolto un prezioso lavoro di supervisione, coadiuvando l’ufficio tecnico comunale.

I lavori hanno riguardato una serie di interventi volti all’efficientamento energetico del Centro quali: in particolare si è passati da una caldaia tradizionale a gas ad un generatore elettrico ad alto rendimento (questo ha permesso la rimozione dei vecchi, antiestetici ed energivori condizionatori a macchina esterna); l’installazione in copertura di un impianto solare fotovoltaico da 12 kW e di un impianto solare termico (che alimentano la pompa di calore); la sostituzione dei vecchi infissi, costituiti da telaio in ferro e singolo vetro, con nuovi infissi e pareti finestrate costituite da telaio in PVC a taglio termico e doppio vetro basso emissivo; altri interventi di efficientamento energetico che nel complesso consentiranno una riduzione dei consumi energetici dell’edificio con conseguente risparmio per l’ente nei costi per la gestione ed utilizzo del Centro. D’estate ed anche in primavera possiamo dire che il Centro sarà una struttura ad energia zero, ovvero riuscirà a soddisfare il proprio fabbisogno energetico da quella prodotta.

Nella fase iniziale dei lavori, proprio a causa del nuovo metodo di appalto che metteva la Regione Lazio a gestire i lavori, vi sono state delle problematiche sulle quali è intervenuto con prontezza l’ufficio tecnico, ed in particolare l’ing. Daniele Capuano, che assieme al lavoro sinergico dei tecnici di supporto sono riusciti a superare le criticità e a salvaguardare l’intervento.

L’amministrazione comunale ha svolto un lavoro di supervisione ed in alcuni casi anche di mediazione, aiutando a superare alcune criticità.
Solo il lavoro sinergico svolto dall’amministrazione, dall’ufficio tecnico e dai tecnici di supporto incaricati ha permesso il superamento delle problematiche e di giungere ad un accordo con la ditta incaricata, salvando il finanziamento regionale.

Inoltre, anche grazie ad un suggerimento di Bartolomeo Mellano, è stata ampliata la sala convegni, rendendola più funzionale.

Alla cerimonia di riapertura ha partecipato il parroco Don Pasqualino che ha benedetto la struttura; a seguire il taglio del nastro da parte del Sindaco Gianpio Sarracco (la giornata è poi proseguita con la presentazione del libro di Flavio Venditti di cui seguirà articolo)

Nella sala convegni, ampliata e rustrutturata, è stato affissa anche l’immagine stampata dello stemma comunale, ripristinato correttamente dopo tantissimi anni grazie all’intuizione ed agli approfondimenti di Domenico Grossi ed alla procedura attivata dal Sindaco Gianpio Sarracco e dal Presidente del consiglio Sergio Proia.

E’ intenzione dell’amministrazione far si che questo Centro torni ad essere veramente polifunzionale, una struttura dunque per giovani e meno giovani, per associazioni e cittadini, per convegni e mostre e per eventi in genere.

Ovviamente alle associazioni che vi erano prima, il Centro Anziani, oggi commissariato con il Commissario che è il vicesindaco Barbara Battista, e la Pro Loco, saranno garantite le stanze per le loro attività ed uno spazio sarà assicurato anche al Centro Studi Mastroianni.

E’ al vaglio dell’amministrazione una regolamentazione del centro, che sarà approvato in consiglio nei primi giorni di Giugno, con l’istituzione di un apposito Comitato di Gestione per far si che il Centro sia gestito e funzioni per venire incontro alle esigenze di tutti i cittadini di Fontana Liri: in attesa della costituzione del comitato di gestione il Centro sarà utilizzato solo per convegni e conferenze dell’amministrazione comunale.

polifunzionale3 polifunzionale4 polifunzionale5 polifunzionale8 polifunzionale9 polifunzionalestemma

Lascia una Risposta








 Acconsento al trattamento dei miei dati personali (Regolamento 2016/679 - GDPR e d.lgs. n. 196 del 30/06/2003). Privacy Policy.

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi