Elezioni provinciali di Frosinone, maggioranza netta al PD

Si sono svolte le elezioni provinciali per il rinnovo dei consiglieri provinciali di Frosinone.

Il Pd ha vinto: ha preso 6 dei 12 consiglieri disponibili. In tutto ha ottenuto 39.554 voti ponderati
Ha vinto (quasi) dappertutto: tra i Comuni con meno di 3mila abitanti, tra quelli nella fascia da 3mila a 5mila, in quella da 5mila a 15mila e nella fascia da 15mila fino a 30mila abitanti. Non aveva possibilità di vittoria nella fascia oltre i 30mila abitanti: Frosinone e Cassino sono governate da sindaci di centrodestra.
Il nuovo Consiglio Provinciale risulta formato da 6 Consiglieri Pd: Massimiliano Quadrini di Isola del Liri ha avuto 8.643 voti; Germano Caperna di Veroli ha ottenuto 6.492 voti; Massimiliano Mignanelli (in fuga da Alfredo Pallone ma non da Area Popolare) di cassino 5.773; Antonio Di Nota di Colle San Magno; Maurizio Bondatti di Anagni ha preso 4.989 voti; con i resti è rientrato il presidente provinciale del Partito, Domenico Alfieri di Paliano con 3.779 voti.

Il centrodestra elegge 4 consiglieri. Il presidente della Comunità Montana di Arce Gianluca Quadrini è stato confermato con 5.863 voti ponderati; il presidente d’aula uscente Danilo Magliocchetti ne ha ottenuti 4.693; il sindaco di Pontecorvo Anselmo Rotondo diventa consigliere provinciale con 4.369 voti; la neo consigliera comunale di Cassino Rossella Chiusaroli è stata eletta con 4.142 voti ponderati.

Un consigliere va alla lista ispirata da Schietroma: entra il consigliere comunale di Gallinaro Luigi Vacana grazie a 2.951 preferenze ponderate.

Uno anche alla lista di Alfredo Pallone. E’ Andrea Amata, vice presidente uscente: ha avuto 4.317 voti ponderati.

Il consigliere primo eletto è stato Massimiliano Quadrini, secondo Germano Caperna, entrambi del PD.

Nel PD l’area De Angelis-Buschini piazza quattro consiglieri vicini alla sua corrente politica: Massimiliano Quadrini, Antonio Di Nota, Massimiliano Mignanelli e Maurizio Bondatti. Due per l’asse Scalia-Pilozzi con Germano Caperna e Domenico Alfieri. Resta a sorpresa senza rappresentanza l’area politica di Costanzo che non riesce a confermare l’uscente Antonio Cinelli.

Il Presidente resta Antonio Pompeo (per lui non era previsto il rinnovo di metà termine). 

“Un dato significativo è la vittoria del centrosinistra, grazie anche all’ottimo risultato ottenuto dalla lista ‘A difesa del territorio’, composta dai Socialisti e da Sinistra italiana, e da quella di Alleanza Popolare. Ora ci sono tutti i numeri per un governo delle forze del centrosinistra che punti a rafforzare e consolidare, anche in vista delle prossime elezioni comunali di Frosinone, la nostra alleanza. Con questo voto, che premia il Partito democratico, torna in campo e vince l’alleanza di centrosinistra. Un grazie a tutti i candidati e gli amministratori che hanno sostenuto le ragioni del Pd e un augurio di buon lavoro a tutti gli eletti”.

Lo dichiarano in una nota congiunta l’Assessore regionale Buschini e il Presidente Asi Francesco De Angelis.

Lascia una Risposta

*

Il presente sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni. La prosecuzione nella navigazione comporta l'accettazione dei cookie. Leggi di più

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close